Non è stato cosi facile per il Coldrerio avere la meglio sul Maroggia ma i ragazzi di Fabbri sono riusciti nell’impresa, campioni del gruppo 1 2018/2019.

La partita inizia da subito con una grande voglia da parte di entrambe le squadre a fare proprio il risultato, ed è il Maroggia che si rende subito pericoloso al 3′ minuto con un colpo di testa di Giansante che si stampa sull’asta e termina fuori, risponde il Coldrerio 3 minuti più tardi con un tiro di Osa dalla destra dell’area ma termina a lato. Ancora Maroggia all’11’ con un tiro da fuori area di Castellaneta ma termina anch’esso a lato alla destra di Vaghi.

Il gioco non è brillante a causa della determinazione di entrambe le squadre che vogliono portarsi sempre di più in attacco per colpire e ci riesce il Maroggia con Castellaneta che segna su calcio d’angolo, il portiere Vaghi non riesce ad intervenire a causa di una deviazione. Doccia fredda per il Coldrerio che ora vuole recuperare e si riversa in attacco, Osa entra in area e fa partire un tiro pericoloso al 29′ ma Ventimiglia para a terra.

Gli ospiti vogliono pareggiare prima della fine del primo tempo, ci riprova ancora Osa due volte, la prima al 33′ con un tiro forte ma risponde Ventimiglia deviando in angolo e la seconda al 38′ con un altro tiro ma sbilanciato tira a lato, risponde il Maroggia al 40′ con Bordoni con un potente tiro ma non indovina lo specchio della porta. La rete è nell’aria e al 43′ ci pensa Spagnuolo con una punizione su cui Ventimiglia non può nulla e cosi termina il primo tempo sul risultato di 1-1.

Le due squadre si stanno affrontando a viso aperto, senza remore, senza fare intravedere i 28 punti di differenza in classifica, merito della grande determinazione dei 22 giocatori in campo.

Riprende la partita sui ritmi del primo tempo, l’agonismo e interruzioni di gioco aumentano, i padroni di casa non si danno per vinti e sprecano una bella occasione al 62′ con Snider devia un cross e manda la palla di poco oltre l’asta. Al 81′ la svolta della partita, il portiere Ventimiglia sbaglia l’uscita su palla alta, De Angeli ne approfitta e lesto spedisce la palla in rete, grande gioia di tutti i tifosi ospiti. La partita si infiamma ulteriormente e all’83’ l’arbitro non concede il pareggio al Maroggia perchè ritiene che ci sia stato un controllo di mano, rete non convalidata. Maroggia ancora avanti al 86′ con un tiro dalla distanza di Bordoni, Vaghi blocca a terra, fa ripartire il contropiede e il Coldrerio sfiora la terza rete con un tiro che si stampa sul palo. Finale incandescente, ancora Maroggia con Vaccani ma spedisce alto al 87′ e dopo 6′ minuti di recupero il direttore di gara fischia il termine della partita decretando il Coldrerio campione di Terza Lega Gruppo 1.

Partita maschia giocata senza risparmio da entrambe le squadre, complimenti al Codrerio che finalmente il prossimo anno giocherà il suo nuovo campionato in Seconda Lega e complimenti al Maroggia che ha giocato un campionato di tutto rispetto.