Il Melide in casa è inarrestabile (7 vittorie consecutive), la squadra di Guerchadi e Benetti torna in piena corsa per la promozione, solo tre punti separano i gialloblu dalla vetta

Settima vittoria consecutiva casalinga per il Melide della coppia Guerchadi-Benetti, Maroggia affondato 4-1, i gialloneri (praticamente salvi) restano a bocca asciutta dopo sette partite sempre a punti (quattro vittorie e tre pareggi)

MELIDE-MAROGGIA 4-1

La partita. Primo tempo molto combattuto con diverse occasioni da entrambe le parti (incrocio di Mascazzini e palo di Islamaj), ma il punteggio non si sblocca, all’intervallo il risultato è ancora inchiodato sullo 0-0. A inizio ripresa padroni di casa subito in vantaggio con la “volpe” Argtim Veseli che legge bene un retropassaggio avversario per rubare palla e infilare in incolpevole Ventimiglia. Il Maroggia accusa il colpo e sbanda, quattro minuti più tardi il capocannoniere Sherbim Islamaj fa 2-0 sfruttando un altro errato disimpegno della retroguardia ospite. Al 55’ 3-0 Melide: Noris semina il panico tra i giocatori del Maroggia saltando diversi giocatori, appoggio per l’accorrente Gabriele Mascazzini che a porta insacca. Tre minuti dopo gli ospiti provano a tornare in partita: Stocker stende in area un avversario ed è calcio di rigore, Francesco Arrigoni trasforma con freddezza (3-1). Al 77′ il definitivo 4-1 nasce da lunga rimessa laterale di Pellegrino per Veseli che prolunga di testa per Mascazzini, siluro imparabile del numero due e doppietta personale per il centrocampista gialloblu.

MISTER BENETTI “NON CHIAMATELI GREGARI”

A fine partita grande festa per il Melide e massima soddisfazione per mister Marco Benetti: «Sono molto contento della prestazione offerta dai ragazzi, che hanno saputo abbinare quantità e qualità. Oggi è stata una vittoria del gruppo, tutti uniti e compatti verso un unico obiettivo, ma questa volta ci tengo a sottolineare la bravura di alcuni nostri giocatori che sono considerati dei “gregari”, gente come Stocker, Marti, Veseli, Pellegrino, Reale e un vecchietto come Max Ghezzi che a 44 anni gioca ancora con la voglia di un ventenne. Oggi non voglio guardare la classifica o pensare come si concluderà il nostro campionato, oggi godiamoci soltanto questa bella vittoria nel derby contro il Maroggia».

CLASSIFICA TERZA LEGA – GRUPPO 1

PTGVNPPPGFGS
Malcantone43191342-355014
Coldrerio43191414-375321
Melide 140191315-416227
Collina d’Oro39181233-434321
Rancate 138191225-744022
Insubrica2619757-573136
Maroggia2519676-474041
Lusiadas2419595-663231
Taverne 22218648-562642
Vacallo1919478-402937
Riva18195311-393954
Pura16194411-442946
Monteceneri11183213-742047
Breganzona2180216-741974