La Pro Daro è ultima, ma la salvezza non sembra un obiettivo così impossibile, e dal mercato potrebbero arrivare dei rinforzi di esperienza

Quanta fatica per la neopromossa Pro Daro, ma le speranza di salvezza intatte. Nel gruppo 2 di Terza Lega la classifica è cortissima, soprattutto nelle parti basse: dall’ottavo posto (Semine) all’ultimo (Carassesi e Pro Daro) ci sono sette squadre raccolte in appena cinque punti. E le sorprese non mancano mai, come nell’ultimo weekend di campionato in cui proprio la Pro Daro ha vinto 2-1 contro il Tenero Contra (in lotta per il secondo posto).

«Contro il Tenero Contra non è stata la prima partita in cui abbiamo giocato bene e sono abbastanza tranquillo che non sarà nemmeno l’ultima – racconta Fausto Sciarini, allenatore della Pro Daro – abbiamo meritato i tre punti. Siamo una neopromossa e ci stiamo abituando alla categoria, ma dai ragazzi ricevo costantemente segnali positivi. Lottiamo per la salvezza e ci manca un po’ di esperienza. La vittoria contro il Tenero Contra ci ha dato morale. Però dobbiamo metterci in testa che dovremo faticare sino alla fine del campionato, cercando di restare concentrati sul nostro obiettivo e dando il massimo ogni partita».

«I ragazzi hanno sempre un atteggiamento positivo sia in partita che in allenamento, siamo ordinati e cerchiamo sempre di giocare palla. Ho visto miglioramenti sia a livello tattico che tecnico. Questi sono tutti aspetti che apprezzo molto della mia squadra. Per quanto riguarda le cose negative, invece, vorrei ci fosse maggior concentrazione, ci permetterebbe di evitare certi errori individuali (legati anche all’inesperienza) che alcune volte hanno condizionato le nostre gare».

Ultimo posto per la Pro Daro, ma la salvezza non è poi così lontana, nella metà bassa della classifica è bagarre vera: «Mi piacerebbe chiudere il girone di andata – continua l’allenatore – vincendo lo scontro diretto con i Carassesi e, perché no, strappando un punto in casa del Sementina. Ma forse esagero. Il Sementina è davvero forte. Ha probabilmente già una rosa da Seconda Lega. Noi comunque dobbiamo guardare in casa nostra e non gli avversari, continuare come abbiamo fatto sino ad oggi e provare sempre a giocare la nostra partita».

Ma la Pro Daro ha i giocatori giusti per salvarsi? «Forse ci manca ancora un leader carismatico che possa caricare il resto della squadra – spiega mister Sciarini – e dare sicurezza a tutto il gruppo. Un giocatore sia di livello superiore sia tecnicamente che per personalità. Ma sono contento lo stesso, ho una buona rosa. Tra tutti mi piacerebbe sottolineare come si stata comportando il nostro giovanissimo Giulio Bonventre (centrocampista di 17 anni). Per la sua età ha una buona personalità, è bravo tecnicamente, e può crescere ancora tanto. Arriva dal nostro settore giovanile (Allievi A) e adesso è fisso in prima squadra».

Dal mercato invernale arriveranno dei regali per centrare l’obiettivo salvezza? «Forse ci manca qualche punto, mai nessuno ci ha messo mai realmente sotto. Penso soprattutto alle partite contro Gordola e Verscio, le abbiamo perse entrambe nonostante due bellissime prestazioni. Per la lotta salvezza le avversarie sono quelle che dice la classifica: Caressesi, Verscio, Claro, Moesa. Sarà un campionato combattuto fino alla fine. Se sul mercato troveremo qualche giocatore di esperienza cercheremo di prenderlo, uno per reparto sarebbe l’ideale, ma abbiamo anche un settore giovanile molto valido e tanti Allievi A molto bravi che possono dare una mano anche in prima squadra».

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

5L-1: Porza, confessioni di un presidente…squadra,... Smaltita l’amara retrocessione dell’anno scorso, oggi il Porza può ancora sognare in grande, merito di una società che trasuda di devozione, passi...
4L-2: Intragna…trionfo, conferma e transizio... Dopo tanti anni e grandi soddisfazioni mister Alfonso Campagnuolo non guiderà più i biancoblu, al suo posto è stato chiamato Francesco Fornera La...
2L:calciomercato, tre nuovi arrivi in casa Castell... Chi prenderà il posto di bomber Jonathan Mele? Il Cadenazzo non ha ancora trovato il sostituito del suo miglior attaccante del girone di andata P...
5L-1: Villa Luganese, il presidente Galeri tra imp... Solo l’anno scorso il Villa Luganese aveva raggiunto la finale di Coppa (Quinta Lega), in questa stagione invece i bianconeri si sono dovuti scont...
3L-2: Carassesi, domani sera inizia la preparazion... Ultimo posto in classifica, ma la situazione non è disperata: a mister Colatrella il compito di raggiungere la salvezza Situazione difficile, ma ...
3L-2: Solduno, ritiro in Portogallo, 4 nuovi arriv... Grandi lavori in casa Solduno, c’è da conquistare un secondo posto (spareggio per la Seconda Lega) e fare un bel regalo al presidente Loris Conti ...
2L: Ascona, cinque acquisti più tre giocatori in p... Mister Giuseppe Riccio è sereno “bisognerà lavorare tanto ma con il sorriso, poi il resto arriverà automaticamente” Tra poco più di una settimana...
3L-1: Coldrerio, il presidente Luisoni “sono orgog... Dopo un grandissimo girone di andata bisogna confermarsi, non sarà facile tenere testa a Collina d’Oro e Malcantone, però sarebbe sbagliato non cr...
4L-2: Verzaschesi, grazie mister Bruno, inizia l’e... Tanto affetto e riconoscenza nei confronti di mister Bruno, ma a breve si tornerà in campo per preparare il girone di ritorno con una novità in at...
3L-1: Maroggia, dal doppio salto Quinta-Terza Lega... Mister Enrico Lorenzon “come ha detto il nostro presidente, Maroggia è una grande famiglia. Non ci servono rinforzi dal mercato, tutti noi insieme...