Il Solduno è tra le squadre più interessanti del gruppo 2 di Terza Lega, lo sanno bene il Gordola e il Collina d’Oro

Il pareggio per 1-1 contro il Gordola ha confermato una cosa: il Solduno è tra le squadre più interessanti del gruppo 2 di Terza Lega. I biancoblu quest’anno hanno dimostrato di saper fare grandi cose, come raggiungere gli ottavi di Coppa Ticino eliminando Moesa e Collina d’Oro (capolista imbattuta del gruppo 1), alternandole a passaggi a vuoto difficili da spiegare, ad esempio la sconfitta contro l’ultima della classe Pro Daro). Ma mister Vitor Dos Santos è contento dei suoi ragazzi e dell’ultima partita pareggiata contro il Gordola che sta lottando per la promozione.

«Contro il Gordola – racconta l’allenatore – è stata una partita equilibrata. Nel primo tempo piuttosto chiusa, ma nella ripresa entrambe le squadre hanno rischiato qualcosa di più creando tante occasioni. È stata una gara divertente ed emozionante, anche se alla fine mi è rimasta un po’ di amarezza perché pensavo che saremmo riusciti a vincerla».

Più in generale mister Dos Santos vede un futuro positivo per la sua squadra: «In allenamento i ragazzi lavorano e si impegnano molto, mi piace il loro atteggiamento sempre positivo. Abbiamo parecchi giovani non solo di qualità ma che hanno anche tanta voglia di imparare, siamo un grande gruppo. Certo, bisogna crescere ancora tanto: soprattutto in fase offensiva mi piacerebbe che la squadra fosse meno precipitosa. È un peccato di gioventù, ma con un po’ più di esperienza impareremo a sprecare meno le diverse occasioni da gol che costruiamo».

Poi una bella storia, particolare e curiosa, accumunata da un’unica cosa: la passione. «Ho la fortuna di allenare tanti giocatori capaci, che mi hanno sorpreso in positivo, però mi piacerebbe fare i complimenti ai miei due portieri: Luca Polli (48 anni) e Jovanovic Borivoje (16 anni) che hanno 32 anni di differenza e sono un esempio per tutti, per la passione e l’entusiasmo che ci metto sempre». Infine l’obiettivo stagionale del Solduno: «Siamo una squadra nuova – conclude l’allenatore – è il primo anno che giochiamo insieme, e la nostra priorità è fare un campionato tranquillo. Però, sia chiaro, giochiamo sempre per vincere. Vedremo alla fine dove siamo arrivati».

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

2L: Castello, mister Stefani “favorite Balerna, Ar...  Ancora nessuna novità di mercato per il Castello che, salutato il difensore Emanuele Nicastri (al Novazzano), attraverso il ds Davide Klei...
Allievi A2: Bioggio, mister Tisat “i ragazzi sono ... Tre vittorie in tre partite playoff, solo così il Bioggio poteva ottenere la promozione negli A1, la squadra di mister Tisat ci è riuscita Grande...
3L-1: Insubrica, il presidente Bianchi “cresceremo... A un passo dalla salvezza, l’Insubrica sembra tutto fuorché una neopromossa. Il presidente Bianchi è una persona appassionata e attenta, come un p...
5L-3: Moderna torna Olivier Crivelli, mister Imber... Locarno favorito per la promozione, ma il Moderna non si arrende: i bianconeri faranno tutto il possibile (e l’impossibile) per recuperare sette p...
4L-2: Azzurri a caccia del record dell’Arbedo, il ... Girone di andata praticamente perfetto per la squadra di mister Balazic, ma vietato distrarsi: potrebbe essere fatale Prima parte di stagione pra...
5L-2: Preonzo, mister Genazzi “al Preonzo sono in ... Alti e basi per il Preonzo nella prima parte di stagione, che belle le vittorie nei due derby contro la capolista Gnosca e la Juventus Cresciano, ...
4L-2: Intragna, il presidente Gamboni “siamo torna... L’anno scorso promozione sfiorata, quest’anno qualche difficoltà: l’Intragna è a metà classifica, con un girone tutto da giocare per ritrovare que...
4L-1: Basso Ceresio, mister Scali “stiamo iniziand... Otto punti nelle ultime cinque partite, +2 sulla zona retrocessione, il Basso Ceresio ripartirà con maggiori certezze e forse qualche novità di merc...
3L Gruppo 1: Breganzona, mister Riccio “tengo semp... L’allenatore del Breganzona non si arrende “nella mia squadra ideale mi piacerebbe avere Samuele Sousa, Mattiyas Demircan e Ricardo Machado” Diff...
5L-3: Locarno, il presidente Debernardi “mister Fr... Primi in classifica con quattro punti di vantaggio sui Portoghesi Ticino e sole 5 reti subite in dieci partite, ma la cifra che ha scaldato il cuo...