Il Riarena ripartirà dalla Terza Lega (Gruppo 2), un girone di ferro con tante ottime squadre, ma anche con la certezza che con mister Mozzetti si potrà ricreare un gruppo unito e combattivo come quello visto nell’ultimo campionato di Seconda

RIARENA: VOTO 6,5

Riarena retrocesso in Terza Lega, ma sufficienza piena per l’ultimo campionato della squadra di mister Sergio Mozzetti, confermato anche per l’anno prossimo sulla panchina granata. Perché? Perché il Riarena è andato molto vicino a un’impresa sportiva (la salvezza) che dopo un mese dall’inizio del girone di ritorno sembrava essere inavvicinabile.

Dopo le dimissioni Fabrizio Fanaro, alla 3ª giornata del girone di ritorno con appena 4 punti in classifica (1 vittoria, 1 pareggio e 14 sconfitte), la squadra è passata in mano a Sergio Mozzetti e il Riarena ha cambiato volto, iniziando a lottare e dimenticando qualsiasi alibi. In dieci partite di gestione Mozzetti sono arrivate 5 vittorie, la squadra ha risalito la classifica e ad un certo punto sembrava prossima ad uscire dalla zona retrocessione, con Ascona, Losone e Cademario rimontate e sempre meno lontane. Come detto però, alla fine la salvezza non è stata raggiunta, ma il neopromosso Riarena ha comunque salutato la Seconda Lega con tanta dignità, costruendo probabilmente qualcosa anche in ottica futura.

MISTER SERGIO MOZZETTI

«Il bilancio del nostro girone di ritorno è sicuramente positivo – racconta Sergio Mozzetti – perché siamo andati molto vicini a un vero miracolo sportivo. L’impresa di salvarci era titanica, ma nonostante questo i ragazzi insieme a tutto lo staff ci hanno creduto sino in fondo, rendendo il sogno quasi possibile».

«Sono orgoglioso e molto soddisfatto di come la squadra abbia reagito alle difficoltà: al cambio improvviso di allenatore, alla classifica praticamente compromessa, alle tante assenze che spesso abbiamo dovuto affrontare».

«La mentalità che il Riarena ha saputo tirare fuori nella seconda parte dell’ultimo campionato di Seconda Lega – conclude mister Mozzetti – deve essere il punto di partenza e l’obiettivo primario da raggiungere nella prossima stagione di Terza. Ci sono state delle partenze, alcuni nuovi giocatori arriveranno, ma la prima cosa in cui dovremo essere bravi sarà ricreare quel gruppo unito e combattivo che ho avuto la possibilità di vedere negli ultimi mesi. Non sarà però una ripartenza da zero, perché sono certo che nel mio prossimo futuro potrò contare pienamente su chi è rimasto»

IL GIOCATORE: MAVRAJ FATJON

Fatjon “Fafa” Mavraj, portiere di riserva del Riarena ma sempre pronto quando chiamato in causa e decisivo in alcune partite, come nella sfida vinta 2-1 contro il Vallemaggia quando ha neutralizzato un calcio di rigore. «Fafa non era il nostro portiere titolare, ma si è sempre messo a completa disposizione mia e della squadra, a volte anche allenandosi non in perfette condizioni fisiche. Quando l’ho schierato è sempre stato all’altezza della situazione. Peccato solo che abbia saltato le ultime due partite perché in vacanza, sarebbe partito dal primo minuto e avrebbe potuto dimostrare ancora di più tutto il suo valore».

I GIRONI – TERZA LEGA 2019/2020

GRUPPO 1: Agno, Carassesi, Collina d’Oro, Comano, Insubrica, Ligornetto, Lusiadas, Maroggia, Melide, Monteceneri, Rancate, Riva, Taverne, Vacallo.

GRUPPO 2: Azzurri, Blenio, Gordola, Losone, Moesa, Monte Carasso, Pro Daro, Ravecchia, Riarena, Sant’Antonino, Semine, Solduno, Tenero Contra, Verscio.

VERDETTI SECONDA LEGA – 2018/2019

Primo posto (promossa in Seconda Interregionale): Gambarogno Contone.

Secondo posto: Balerna.

Terzo posto: Castello.

Retrocesse in Terza Lega: Riarena e Losone.

CLASSIFICA SECONDA LEGA

PTGVNPPPGFGS
Gambarogno Contone56261826-744423
Balerna54261664-1095827
Castello46261448-984032
Minusio45261439-1334937
Arbedo45261439-2605436
Vedeggio44261358-884936
Morbio432614111-1254039
Rapid Lugano39261169-583734
Cadenazzo28267712-1784048
Vallemaggia27267613-782837
Ascona25268117-1262949
Cademario24267316-922945
Losone23265813-1092738
Riarena19266119-1762164