L’allenatore dei rossoblù: «La squadra è stata bravissima per determinazione e per come è rimasta unita nei momenti di difficoltà, l’anno prossima saremo pronti sin da subito»

BOGLIA CADRO: VOTO 6+

Tutto è bene quel che finisce bene. Il Boglia Cadro, dopo un girone di andata avaro di soddisfazioni e dopo essere stato per lungo tempo in bilico tra salvezza e retrocessione, c’è l’ha fatta conquistandosi la permanenza in Quarta Lega con tre giornate di anticipo. La partita della “liberazione” è stata quella contro lo Stella Capriasca (domenica 12 maggio): vittoria per 3-1 e rossoblù matematicamente salvi, evitando così lo spauracchio di una seconda retrocessione consecutiva dopo quella patita nella stagione 2017/2018 dalla Terza alla Quarta Lega.

Nel girone di andata il Boglia Cadro, sotto la guida di mister Marzio Guggiari, è partito fortissimo: tre successi consecutivi nelle prime tre giornate. Poi però è arrivato il clamoroso 10-0 incassato contro il Bioggio, e da lì la squadra si è piano piano smarrita. La prima parte dell’anno è stata chiusa al settimo posto con quattro vittorie e un pareggio in undici partite, uno score che ha spinto la società a decidere di cambiare guida tecnica. Via Guggiari, dentro mister Luca Pignatiello che ci ha messo un po’ per rimettere in moto i rossoblù: tre sconfitte nelle prime tre giornate del ritorno. Poi contro il Bioggio, di nuovo, la svolta: vittoria per 4-2. Un successo a cui ne sono seguiti altri tre nelle successive 4 gare: 12 punti pesantissimi che hanno regalato la salvezza in anticipo. All’ultima giornata la ciliegina sulla torta: 8-1 al Canobbio.

MISTER LUCA PIGNATELLO

Le parole di mister Pignatello, confermato sulla panchina rossoblù anche per la prossima stagione: «Sono molto contento per l’impegno di tutti i miei ragazzi. Sono stati molto bravi a rimanere uniti, soprattutto all’inizio del girone di ritorno quando le cose ancora non funzionavano bene. Piano piano siamo migliorati e i risultati sono arrivati. A inizio anno forse gli obiettivi erano diversi, ma poi quando sono arrivato io la prima cosa da fare era raggiungere il prima possibile la salvezza: ci siamo riusciti con tre giornate di anticipo».

«Da quando sono arrivato – continua l’allenatore – mi è sembrato che i ragazzi abbiamo ritrovato fiducia nei loro mezzi. Mi sono accorto che nessuno aveva più paura di sbagliare un passaggio, una paura che era subentrata quando le cose non andavano bene. Il prossimo anno ripartiremo dalla consapevolezza che per raggiungere certi risultati è fondamentale allenarsi bene in settimana. Sono certo che ci faremo trovare pronti sin dall’inizio».

IL GIOCATORE: JOEL JOSÉ BERROA

Joel José Berroa: ruolo attaccante, ma che nel girone di ritorno ha giocato dieci partite su undici come difensore centrale, segnando ben 7 gol su 11 realizzati nell’intera stagione. «Senza esitare un solo secondo – dice di lui mister Pignatello – si è fatto in quattro per tutti. La nostra salvezza è stata raggiunta grazie al suo impegno e al suo sacrificio».

VERDETTI QUARTA LEGA – GRUPPO 1

Primo posto (promossa in Terza Lega): Agno.

Secondo posto (promossa in Terza Lega): Ligornetto.

Terzo posto: Ceresio.

Retrocesse in Quinta Lega: Canobbio e Savosa Massagno.

CLASSIFICA QUARTA LEGA – GRUPPO 1

PTGVNPPPGFGS
Agno51221633-607632
Ligornetto45221507-875627
Ceresio39221237-944434
Bioggio39221237-1596038
Campionese33221039-1064946
Stella Capriasca3022868-343235
Boglia Cadro28229112-494961
Basso Ceresio28228410-524448
Gravesano Bedano25227411-813765
Camorino23227213-492646
Canobbio22226412-1103754
Savosa Massagno16225116-512549