Schietto e sincero, l’allenatore dei giallorossi fa mea culpa per le partite perse contro Stabio e Campionese, ma rilancia: «vogliamo essere protagonisti fino alla fine».

L’anno scorso l’esilio nel Gruppo 2 di Quarta Lega, quest’anno il grande ritorno nel Gruppo 1: il Lema di Alfredo Pedrini, riassaporando l’aria di casa, ha cambiato marcia. Beninteso, i giallorossi anche nella passata stagione non avevano sfigurato. Al contrario, dodici mesi fa, al termine del girone di andata, la squadra navigava nelle prime posizioni: 4° posto con 6 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte in 11 partite. Quest’anno però sembra essere cambiato qualcosa, e la classifica è ancora migliore: 3° posto con 7 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte in 10 partite. In altre parole, oggi il Lema può seriamente pensare alla promozione in Terza Lega.

SONO ARRABBIATO, IL CALENDARIO VA RISPETTATO

«Se guardo la classifica – racconta mister Pedrini – sono in parte contento, perché il nostro obiettivo era stare con le prime e ci siamo riusciti. Tuttavia, sono anche arrabbiato perché il calendario del girone di andata è fatto di 11 partite, e va rispettato. Mi spiego meglio. Mi riferisco al recupero che dovevamo giocare contro il Bioggio martedì 26 novembre. Noi eravamo pronti. Il campo era praticabile. Però, lunedì sera, la società avversaria ci ha chiamato dicendoci che non aveva abbastanza giocatori e la Federazione incomprensibilmente ha deciso di rinviare la gara. Noi, due anni fa, contro la stessa società, avevamo chiesto un rinvio per lo stesso motivo ma ci era stato risposto che dovevamo giocare per forza. Lo abbiamo fatto con in campo 5 allievi. Lo scandalo è che recupereremo la partita a marzo, lo trovo inaccettabile».

MEA CULPA STABIO E CAMPIONESE

Il Lema ha iniziato il campionato a mille all’ora inanellando 6 vittorie consecutive, poi due passi falsi (contro Stabio e Campionese) hanno tolto la vetta ai giallorossi, oggi costretti a inseguire la capolista Breganzona, che rispetto alla squadra di Pedrini ha 4 punti e una partita in più.

«Le due sconfitte contro Stabio e Campionese – spiega l’allenatore giallorosso con molta sincerità – sono arrivate in un periodo di nostra flessione. Già da un paio di partite non meritavamo di vincere. Contro lo Stabio siamo entrati in campo pensando che l’avversario ci avrebbe regalato la vittoria, invece dopo mezz’ora eravamo sotto 4-0. Non posso ripetere quello che ho detto ai ragazzi all’intervallo. Nella ripresa abbiamo iniziato a giocare recuperando sino al 4-3. Credo che avremmo potuto anche pareggiare, ma l’arbitro ha concesso inspiegabilmente un solo minuto di recupero, così non siamo riusciti a completare la rimonta. Invece, contro la Campionese il risultato è bugiardo: avremmo dovuto perdere con almeno 5/6 gol di scarto perché ci hanno dominato dal primo all’ultimo minuto».

LIVELLO NON ECCELSO

«La nostra posizione in classifica è ottima – continua Pedrini – e in primavera ripartiremo per essere protagonisti sino alla fine. Il girone è molto equilibrato e, anche se il livello generale non è eccelso, bisogna sempre essere al 100% altrimenti si rischia di fare delle figuracce. Per la promozione, oltre a Breganzona, Ceresio, Boglia Cadro e Pura, credo che possano rientrare anche Campionese e Stella Capriasca. Personalmente non mi fido di nessuna squadra, molto dipenderà dalla preparazione invernale».

MERCATO? VA BENE COSÌ

«Tornando ai miei ragazzi – conclude l’allenatore del Lema – siamo un ottimo gruppo. Con tutta la rosa a disposizione, senza gli infortuni che ci hanno in parte condizionato nel girone di andata, non avrei nessun tipo di problema e non ci servirebbe fare mercato. Non ci servono giocatori tanto per prenderli, se dovese arrivare qualcuno è per rinforzare veramente la squadra, altrimenti siamo a posto così».

CLASSIFICA – QUARTA LEGA (GRUPPO 1)

PTGVNPPPGFGS
Breganzona2611821-343320
Ceresio2411731-542715
Lema2210712-862715
Boglia Cadro2211713-513019
Pura1810532-1733225
Campionese1510505-1022625
Stella Capriasca1511506-612521
Stabio1310415-282223
Basso Ceresio1310415-412526
Rovio910307-302329
Bioggio110019-18940
Gravesano Bedano110019-32728

RECUPERI – 11ª GIORNATA

Domenica 15 marzo Lema – Bioggio (14.30 Bedeglia, Banco)

Domenica 15 marzo Rovio – Basso Ceresio (14.30 Sovaglia, Melano)

Domenica 15 marzo Stabio – Campionese (14.30 Montalbano, Stabio)

Domenica 15 marzo Gravesano Bedano – Pura (14.30 Gravesano, S.Pietro)