Foto > Facebook Fc Ligornetto

Cinque vittorie consecutive per la squadra di mister Ravani (come Gnosca e Portoghesi Ticino, ma in Quinta Lega), il Ligornetto è la squadra del momento

Il Ligornetto (Quarta Lega, Gruppo 1) è la squadra del momento: 5 vittorie consecutive nelle prime 5 giornate del girone di ritorno hanno permesso alla squadra di mister Andrea Ravani di passare dalla lotta salvezza a quella per la promozione. Abbiamo chiesto Davide Ceppi, presidente dei gialloneri, di spiegarci come è stata possibile una simile trasformazione.

«Non è successo niente di particolare – racconta Ceppi – anche nel girone di andata la squadra si esprimeva su un buon livello, ma le partite non andavano per il verso giusto e parecchie le abbiamo perse per un solo gol di scarto. Dopo la sosta le prime vittorie hanno alzato morale e fiducia, il resto è venuto di conseguenza: non so spiegare in altri termini il nostro filotto di vittorie consecutive».

«Giochiamo sempre con il nostro collaudato 4-3-3 – continua il presidente Ceppi – e anche la rosa non è stata stravolta durante la pausa invernale: Elia Raccagni (attaccante) ha smesso di giocare e Casper Fiehn (centrocampista) è andato all’Insubrica, e come nuovi sono arrivati solo Nicolò Savo (attaccante) e suo fratello Daniel (difensore). Forse siamo un po’ migliorati in fase difensiva, però anche in questo caso non ci sono differenze abissali rispetto al girone di andata, come ho già detto nella prima parte dell’anno abbiamo perso molte gare con un solo gol di scarto».

CHALCIO: Dalla lotta salvezza a quella per la promozione, ci credete?

Davide Ceppi: «Vediamo come va. Ho parlato con l’allenatore ed entrambi siamo dell’idea che sia meglio non andare troppo in là con la testa e concentraci domenica dopo domenica. Viene da sé però che a nessuno piace perdere e che noi, come penso tutte le altre squadre, scendiamo in campo sempre per vincere. Poi non mi nascondo: l’anno prossimo ci piacerebbe essere in Terza Lega. Anche l’anno scorso abbiamo fatto un buon campionato arrivando a un solo punto dal secondo posto. All’inizio di questa stagione la convinzione era quella di fare un buon campionato, poi siamo stati un po’ ridimensionati dai risultati e l’attenzione si è spostata sulla salvezza, adesso però le cose sono nuovamente cambiate».

CHALCIO: Domenica c’è lo scontro diretto con il Bioggio, decisiva? Mentre l’ultima di campionato avrete l’Agno che probabilmente sarà già promosso, sarebbe bello arrivarci in che condizione?

Davide Ceppi: «Contro il Bioggio sarà una sfida affascinate in cui dovremo essere bravi a fare solo una cosa: vincere. Vado a quasi tutti gli allenamenti, seguo sempre le partite, la nostra società sia nei momenti difficili che in quelli positivi è sempre vicina ai suoi ragazzi. Quando nel girone di andata i risultati non arrivavano non siamo intervenuti cercando di cambiare qualcosa in particolare, abbiamo chiesto solo un pochino più di impegno, anche se a essere sincero non è mai mancato. Nel nostro girone, a parte l’Agno, tutte le altre squadre si equivalgono. Puoi vincere o perdere contro tutte, la differenza credo che dipenda solo dalle motivazioni e dalla voglia di vincere che metti in campo. L’ultima contro l’Agno penso che sarà una partita come le altre, difficile, anche se loro dovessero essere già promossi, magari invece di essere stimolati dall’obiettivo promozione lo saranno dal desiderio di chiudere il campionato senza sconfitte. Difficile dirlo, sarebbe comunque bello arrivarci nella condizione di poter conquistare qualcosa di importante».

CLASSIFICA QUARTA LEGA – GRUPPO 1

PTGVNPPPGFGS
Agno44161420-365613
Stella Capriasca3016862-202817
Ceresio2916925-463124
Bioggio2916925-735028
Ligornetto2716907-723123
Campionese2316727-663431
Basso Ceresio1816538-393030
Gravesano Bedano1716529-582853
Camorino16165110-221735
Boglia Cadro16165110-382544
Canobbio1516439-902636
Savosa Massagno12164012-361436