Francesco Zaccariotto: «In 20 anni di calcio, mai come in questa stagione ho visto tante assurdità arbitrali. In 10 partite ci hanno fischiato contro 7 rigori: 2 contro Rovio e Ceresio, 1 con Breganzona, Stella Capriasca e Stabio. Alcuni molto discutibili»

PURA – Retrocesso dalla Terza Lega non era per nulla scontato che il Pura quest’anno fosse subito protagonista. Invece, la squadra di Francesco Zaccariotto si è immediatamente calata nella nuova parte, giocando un girone di andata più che positivo, grazie al quale i gialloneri possono guardare al futuro con ottimismo, inserendosi in quel gruppetto di squadre (Breganzona, Ceresio, Lema e Boglia Cadro) che nella seconda parte della stagione lotteranno probabilmente per la promozione.

Tra le note più positive in casa Pura, oltre ai punti in classifica (18) e un atteggiamento di squadra perfettamente in linea con ciò che bisogna fare in Quarta Lega, c’è stato l’attacco, che con 32 gol realizzati (12 di Omael Parini), è stato il secondo migliore del campionato dopo quello del Breganzona (33 reti). Gli aspetti negativi, invece, sono stati il calo avuto nella seconda metà del girone con 5 partite consecutive senza vittoria (2 sconfitte e 3 pareggi) e i troppi punti penalità fair play: 173, squadra più cattiva del torneo.

Il Pura si ritroverà martedì 28 gennaio per iniziare la preparazione invernale e in agenda ha già programmato quattro amichevoli contro Agno, Riva, Cademario e Rapid Lugano 2. Prima dell’inizio del girone di ritorno (domenica 22 marzo contro lo Stabio) i gialloneri dovranno giocare il recupero con il Gravesano Bedano (domenica 15 marzo): una vittoria porterebbe il Pura a 21 punti, -3 dal secondo posto del Ceresio e -5 dalla capolista Breganzona.

LO SPARTIACQUE BOGLIA CADRO

«Tutto sommato – racconta Francesco Zaccariotto, allenatore del Pura – è stato un girone di andata positivo. Siamo partiti con il botto vincendo le prime cinque partite, mostrando un bel gioco e segnando tanti gol. Poi è subentrata un po’ di sfortuna e purtroppo una lunga catena di spiacevoli inconvenienti con gli arbitri. Il nostro spartiacque è stata la gara con il Boglia Cadro. Avevamo dominato il primo tempo colpendo due traverse, ma all’intervallo il risultato era ancora sullo 0-0. Nella ripresa è cambiato qualcosa e alla fine abbiamo perso 3-2. Il Boglia Cadro ha vinto senza rubare niente. Noi, pur giocando la nostra miglior partita della stagione, non abbiamo raccolto nemmeno un punto e questo ci ha tolto un po’ di sicurezza nelle successive partite».

ERRORI ARBITRALI E MEA CULPA

«Dopo il Boglia Cadro abbiamo pareggiato 2-2 sia contro il Breganzona che contro il Ceresio – continua mister Zaccariotto – due gare in cui abbiamo avuto la possibilità concreta di portare a casa i tre punti, ma purtroppo in entrambe ci siamo concentrati maggiormente sui torti arbitrali, piuttosto che sul gioco. Apro una piccola parentesi: in 20 anni che sono nel calcio, prima come giocatore e oggi da allenatore, non ho mai visto episodi negativi legati agli arbitri come quelli che abbiamo subito in questa stagione. Nella partita con il Ceresio siamo stati penalizzati oltre ogni limite. Ho assistito a delle cose assurde, talmente imparziali che è persino difficile raccontarle. Ammetto però anche che  contro il Ceresio, noi abbiamo poi commesso delle azioni piuttosto brutte, di cui mi scuso e che io stesso non ho avuto la prontezza di saper arginare, infatti ci sono costate (giustamente) tanti punti fair play».

LEMA, DISASTRO ROVIO, OCCASIONE GRAVESANO BEDANO

«Dopo la sfida contro il Ceresio – prosegue nella sua ricostruzione l’allenatore del Pura – c’è stato il derby pareggiato 3-3 contro il Lema (anche in questa partita, negli ultimi 5 minuti, abbiamo fallito due palle gol per vincere) ed infine è arrivata la disastrosa domenica contro il Rovio, in cui abbiamo perso 7-6: faccio i complimenti al Rovio perché ci ha creduto più di noi».

«Questo è stato in buona sostanza il nostro girone di andata – conclude mister Zaccariotto – che però non è ancora finito perché dobbiamo ancora recuperare la gara contro il Gravesano Bedano. Per noi sarà una partita davvero importante, che non potremo sbagliare, perché solo vincendo resteremmo nel gruppetto delle prime. Il nostro obiettivo per il ritorno è recuperare i punti che abbiamo perso nella prima parte dell’anno, insomma, anche noi vogliamo lottare per le prime due posizioni».

IL CONFRONTO

Girone di andata 2018/19 (in Terza Lega): 12° posto >> 3 vittorie, 2 pareggi, 8 sconfitte.

Girone di andata 2019/20: 5° posto >> 5 vittorie, 3 pareggi, 2 sconfitte.

LE STATISTICHE

Serie positiva: 5 partite senza sconfitte (5 vittorie).

Miglior vittoria: Campionese-Pura 1-5 (2ª giornata).

Peggior sconfitta: Pura-Rovio 6-7 (10ª giornata).

Migliori marcatori: Omael Parini 12 reti, Samuele Mazzoleni e Mattia Pace 5 reti.

PREPARAZIONE E AMICHEVOLI

Inizio: martedì 28 gennaio. Programma amichevoli: Agno (19 febbraio), Riva (22 febbraio), Cademario (27 febbraio), Rapid Lugano 2 (7 marzo).

CAMPIONATO E COPPA

Recupero girone di andata: Gravesano Bedano-Pura (domenica 15 marzo, ore 14.30)

Prima giornata di ritorno: Stabio-Pura (domenica 22 marzo, ore 16).

Il cammino in Coppa Ticino (eliminato al I turno): Lema (4L) – Pura (4L) 2-0.

CLASSIFICA – QUARTA LEGA (GRUPPO 1)

PTGVNPPPGFGS
Breganzona2611821-343320
Ceresio2411731-542715
Lema2210712-862715
Boglia Cadro2211713-513019
Pura1810532-1733225
Campionese1510505-1022625
Stella Capriasca1511506-612521
Stabio1310415-282223
Basso Ceresio1310415-412526
Rovio910307-302329
Bioggio110019-18940
Gravesano Bedano110019-32728

RECUPERI – 11ª GIORNATA

Domenica 15 marzo Lema – Bioggio (14.30 Bedeglia, Banco)

Domenica 15 marzo Rovio – Basso Ceresio (14.30 Sovaglia, Melano)

Domenica 15 marzo Stabio – Campionese (14.30 Montalbano, Stabio)

Domenica 15 marzo Gravesano Bedano – Pura (14.30 Gravesano, S.Pietro)