Mister Daniele Bernardazzi: «Ringrazio mister Ruberto (Someo) per le belle parole spese nei nostri confronti. Nel ritorno mi aspetto qualcosa di più da qualche mio giocatore»

GNOSCA – L’anno scorso lo Gnosca aveva dominato il Gruppo 2 di Quinta Lega, conquistando in anticipo una meritata promozione grazie soprattutto alla propria solidità difensiva combinata ai gol (tanti) di Faradin Berisha. La squadra, per come si era comportata durante tutta la passata stagione, sembrava già essere pronta per affrontare con una certa serenità il nuovo campionato di Quarta Lega. Purtroppo però non è stato così. I neroarancio nel girone di andata del Gruppo 2 di Quarta Lega sono riusciti a raccogliere appena 6 punti, frutto di una sola vittoria (arrivata dopo otto lunghe giornate, 2-0 in casa del Camorino) e di tre pareggi (contro Giubiasco, Brissago e Verzaschesi).

Quest’anno il punto debole dello Gnosca è stato proprio la difesa (ma sarebbe meglio dire la fase difensiva), una fragilità che non può essere spiegata solo con la partenza questa estate del portiere Alessandro Botta (trasferitosi all’Origlio Ponte Capriasca). I neroarancio hanno incassato 28 reti in 11 gare disputate, in media quasi tre a partita, e sono stati la peggior retroguardia del girone insieme a quelle di Rorè e Leventina. Davanti invece la squadra si è comportata meglio, trascinata dal solito Faradin Berisha che però, nonostante i 12 gol realizzati su 17 totali messi a segno dai neroarancio, non è riuscito a far evitare allo Gnosca l’ultimo posto della classifica.

LA CATEGORIA DIVERSA SI SENTE

«La Quarta Lega è tutta un’altra cosa rispetto alla Quinta – analizza Daniele Bernardazzi, allenatore dello Gnosca – in questa categoria non puoi permetterti un approccio sbagliato alla partita. Se prima potevamo commettere qualche errore o giocar male uno scorcio di partita per poi recuperare, ora non lo posiamo più fare. In Quarta le squadre sono tutte attrezzate, ma soprattutto giocano ogni partita con la stessa mentalità».

GRAZIE A MISTER RUBERTO (SOMEO)

«Fatta questa premessa – continua Bernardazzi – ho sempre creduto che i punti in classifica siano lo specchio di quello che hai fatto sul campo, è inutile recriminare o accampare scuse. Ringrazio pubblicamente mister Ruperto per le belle parole spese nei nostri confronti, sperando siano di buon auspicio per un ritorno completamente diverso.

«ANCORA TANTO DA DARE»

«Nel girone di ritorno – prosegue l’allenatore dello Gnosca – non nascondo che mi aspetto qualche cosa in più da qualche mio ragazzo, che forse all’andata era ancora inebriato dalla promozione. Sono però anche sicuro che questo gruppo, che ormai lavora insieme da tre anni, ha ancora tanto da dare e da dire. Il nostro obiettivo rimane la salvezza, ma è evidente che per raggiungerla dobbiamo ingranare tutta un’altra marcia e affrontare ogni partita come se fosse una finale».

PORTA GIREVOLE

«Per finire – conclude Daniele Bernardazzi – voglio ringraziare di cuore e augurare il meglio a Pedro (Da Rocha Teixeira, ndr), il nostro portiere che ha deciso di rientrare nel suo paese d’origine, il Portogallo, e dare un caloroso benvenuto Alban Shabani che nel girone di ritorno difenderà la nostra porta».

MERCATO GNOSCA

ARRIVI: Alban Shabani (portiere) dal Sementina.

PARTENZE: Pedro Da Rocha Teixeira (portiere) rientro in Portogallo

IL CONFRONTO

Girone di andata 2018/19 (in Quinta Lega): 1° posto >> 7 vittorie, 1 pareggi, 2 sconfitte.

Girone di andata 2019/20: 12° posto >> 1 vittorie, 3 pareggi, 7 sconfitte.

LE STATISTICHE

Serie positiva: 3 partite senza sconfitte (1 vittoria e 2 pareggi).

Miglior vittoria: Camorino-Gnosca 0-2 (8ª giornata).

Peggior sconfitta: Gnosca-Rorè 3-6 (1ª giornata).

Migliori marcatori: Faradin Berisha 12 reti, Davide Greco 4 reti, Andrea Tamagni 3 reti.

PREPARAZIONE E AMICHEVOLI

Inizio: martedì 4 febbraio. Programma amichevoli: Monte Carasso-Gnosca (14 febbraio), Gnosca-Codeborgo (17 febbraio), Gnosca-Ravecchia (20 febbraio), Gnosca-Pedemonte (27 febbraio), Lodrino-Gnosca (6 marzo), Gnosca-Riviera (11 marzo).

CAMPIONATO E COPPA

Prima giornata di ritorno: Rorè-Gnosca (sabato 21 marzo, ore 19.30).

Il cammino in Coppa Ticino (eliminato ai 1/32 finale): Rancate 2 (5L) – Gnosca (4L) 1-6, Gnosca (4L) – Comano (3L) 3-6.

CLASSIFICA – QUARTA LEGA (GRUPPO 2)

PTGVNPPPGFGS
Locarno279900-21409
Someo2411731-282510
Intragna2210712-272113
Biaschesi1611515-332325
Verzaschesi1511434-291819
Giubiasco1511434-552026
Camorino1411425-501817
Claro1210406-451521
Rorè1110325-421928
Leventina79216-171728
Brissago610136-231423
Gnosca611137-541728

RECUPERI 10ª E 11ª GIORNATA

Mercoledì 11 marzo Locarno – Brissago (20.30 Lido, Locarno)

Mercoledì 11 marzo Intragna – Leventina (20.30 San Giorgio, Golino)

Sabato 14 marzo Locarno – Leventina (19.30 Lido, Locarno)

Domenica 15 marzo Rorè – Claro (14.30 Cioldina, Roveredo)