Nel Gruppo 1 Lema e Pura vincono ancora continuando il loro assolo in testa alla classifica (5 vittorie in 5 partite), bene il Boglia Cadro di Pignatiello. Breganzona, Ceresio e Basso Ceresio restano in agguato

Nel GRUPPO 1 solo conferme per Lema e Pura, che però hanno dovuto faticare per superare Rovio e Bioggio. Incredibile altalena della Campionese che dopo aver segnato 14 gol nelle ultime due partite prende cinque sberle (senza darne nessuna) dal Boglia Cadro. Breganzona, Ceresio e Basso Ceresio possono pensare a un posto promozione.

Nel GRUPPO 2 il Locarno non sbaglia e si porta al comando solitario della classifica. Someo insidiato al secondo posto dall’Intragna, mentre pareggia ancora il Giubiasco che perde leggermente terreno dalle prime tre posizioni della classifica. Dietro si riprende il Claro e fanno un piccolo passo avanti i Biaschesi. Gnosca e Brissago ancora sconfitte e sempre all’ultimo posto senza vittorie.

LE PARTITE (GRUPPO 1)

Lema – Rovio 2-1 – Vittoria non semplice per il Lema, 2-1 al Rovio in una partita in bilico sino ai minuti finali. Succede tutto o quasi nella ripresa. Al 52’ padroni di casa in vantaggio con Pietro Marcoli. Il raddoppio del Lema arriva solo al 90’ con Armend Shala, con il Rovio in partita sino agli ultimi minuti nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Luca Greco al 77’ (doppio giallo). Al 93’, su calcio di rigore, il definitivo 2-1 di Darko Petrovic.

Bioggio – Pura 1-2 – Quinta vittoria consecutiva (nelle prime 5 partite di campionato) per il Pura, che si conferma leader del girone. Questa volta, però, la squadra di mister Zaccariotto sembra aver fatto più fatica, nonostante avesse di fronte l’ultima della classe Bioggio. All’8’ del primo tempo padroni di casa in vantaggio con Luca Sanzogni. Il Pura ci mette qualche minuto a riorganizzarsi, ma al 41’ ecco il pareggio di Nicolas Sulmoni. Intorno alla mezz’ora della ripresa è Matteo Storni a ribaltare il risultato, 2-1 e gol partita che permette ai gialloneri restare davanti a tutti a punteggio pieno.

Boglia Cadro – Campionese 5-0 – Esame superato: quarta vittoria consecutiva per il Boglia Cadro che ha liquidato 5-0 la Campionese. La squadra di Pignatiello ha confermato tutto quello che di buono aveva fatto vedere nelle precedenti partite, viceversa la Campionese è apparsa ancora troppo altalenante: capace di vittorie larghissime (vedi Basso Ceresio e Bioggio), ma anche di rovinose cadute come contro il Pura e l’ultima contro il Boglia Cadro. Nel primo tempo doppio vantaggio Boglia Cadro con Sorrentino e Jakob. Nella ripresa 3-0 di Berroa su calcio di rigore, poi doppietta personale per Raul Sorrentino ed infine definitivo 5-0 di Bergantin.

Ceresio – Gravesano Bedano 3-0 – Rotonda vittoria per il Ceresio di Demircan che si sbarazza 3-0 del Gravesano Bedano (sempre ultimo in classifica in compagnia del Bioggio) e resta in scia alle migliori del girone. Padroni di casa in vantaggio complice una sfortunata autorete ospite dagli sviluppi di un calcio d’angolo, poi raddoppio di Fabio Marredda e definitivo 3-0 sul calcio di rigore di Maurizio Gregorio.

Breganzona – Stabio 2-1 – Ancora una vittoria per il Breganzona, la terza consecutiva, che si conferma squadra da alta classifica. Viceversa, quarta sconfitta in campionato per lo Stabio che resta pericolosamente vicino alla zona retrocessione.

Basso Ceresio – Stella Capriasca 3-0 – Resta agganciato alle prime posizioni il Basso Ceresio di Lorenzon che, dopo due sconfitte consecutive, torna a sorridere vincendo 3-0 contro lo Stella Capriasca, in evidente difficoltà: quattro sconfitte consecutive e penultimo posto in compagnia di Rovio e Stabio. Dopo neanche 60 secondi Marco Comendulli indirizza subito l’incontro portando in vantaggio i padroni di casa. Al 59’ raddoppio di Manuel Vanoli e all’80’ doppietta personale per Comendulli per il definitivo 3-0. Nel finale anche due espulsioni: Thomas Ferrari (Basso Ceresio) e Alessandro Massaro (Stella Capriasca).

LE PARTITE (GRUPPO 2)

Rorè – Locarno 2-7 – Il Locarno approfitta del passo falso del Someo (pareggio 2-2 contro il Camorino), batte 7-2 il Rorè e si prende la testa solitaria del Gruppo 2 di Quarta Lega. Mattatore dell’incontro uno scatenato Alessandro Grimani, a segno quattro volte: tre nel primo tempo e un rigore nella ripresa. Gli altri gol della banda Frigomosca sono stati messi a segno da Mate Bilinovac, Alfredo Quesada e Loris Ziccardi. Le reti del Rorè sono arrivate da Marco Malesevic e da un’autorete di Matias De Biase. Qui la partita nel dettaglio

Gnosca – Intragna 2-4 – Quarto successo nelle prime 5 gare di campionato per l’Intragna di Akai che si conferma tra le migliori formazioni del girone. Continua invece a fare fatica lo Gnosca che sembra non essersi ancora ambientato nella nuova categoria. Primo tempo chiuso in parità 1-1: al 31’ vantaggio di Silvio Akai (Intragna) e al 38’ pareggio di Faradin Berisha (Gnosca) su calcio di rigore. Al 20’ della ripresa Faradin Berisha ribalta il risultato portando in vantaggio i padroni di casa, ma la reazione dell’Intragna è veemente: al 66’ 2-2 di Marcelo Bonito, al 73’ 3-2 di Jonathan Akai e in pieno recupero definitivo 4-2 di Mattia Sargenti.

Biaschesi – Giubiasco 2-2 – Ancora un pareggio, il terzo consecutivo, per il Giubiasco che resta imbattuto ma perde leggermente terreno dalle primissime posizione. Buon punto invece in ottica salvezza per i Biaschesi. Intorno alla mezz’ora del primo tempo ospiti avanti con Roberto Gharib, poi però i biancorossi restano in nove uomini per le espulsioni di Minotti (44’) e Plaza (67’). I Biaschesi approfittano della superiorità numerico ribaltando il risultato con De Leonardis (rigore) e Margitic. Ma non è finita. In pieno recupero, al 94’, espulsione per il portiere Micic (Biaschesi) e rigore per il Giubiasco che Roberto Gharib non sbaglia realizzando il definitivo 2-2.

Claro – Leventina 4-3 – Dopo tre sconfitte consecutive torna a vincere il Claro, 4-3 nello scontro diretto con il Leventina e tre punti preziosi per i rossoblù che si allontanano dalle zone più calde della classifica. Ospiti in vantaggio al 10’ con Caminada, ma ripresi al 36’ da Portavecchia. Al 40’ il Leventina prova ancora a scappare con Bojic, ma prima dell’intervallo viene ancora rimontato, questa volta da Palazzi. Al 10’ della ripresa terzo tentativo di fuga per la squadra di Burla: 3-2 e doppietta per Bojic. Sembra la volta buona, ma al 75’ ecco il pareggio di Türkyilmaz e, cinque minuti più tardi, è Adam Palazzi (doppietta personale) a firmare il definitivo 4-3 per il Claro.

Verzaschesi – Brissago 4-1 – Poker dei Verzaschesi, 4-1 al Brissago che non riesce ad abbandonare l’ultimo posto, da dividere con lo Gnosca). Il Brissago parte forte portandosi in vantaggio al 5’ con Rossi. Al 35’ rigore per i padroni di casa e pareggio di Goce Cvetkov. Nella ripresa Goce Cvetkov non si ferma e segna altri due gol (tripletta personale), in mezzo c’è anche l’autorete di Clemente, che condanna la squadra di Mancini alla quarta sconfitta in campionato.