Nel Gruppo 2 prova di forza per il Someo che non molla la presa dal Locarno, ma anche l’Intragna non scherza e probabilmente per il secondo posto ci sarà da sudare

Nel GRUPPO 1 Lema capolista solitaria grazie alla vittoria di misura contro il Gravesano Bedano e la contemporanea sconfitta (la prima stagionale) del Pura nel big match contro il Boglia Cadro, che adesso non può più nascondersi: anche i rossoblù sono in corsa per la promozione. Molto bene anche il Breganzona che apre ufficialmente la crisi della Campionese. Punti salvezza per lo Stella Capriasca nello scontro diretto con il Rovio. Dietro si muove anche lo Stabio che costringe il Ceresio ad accontentarsi di un solo punto. Sembra aver definitivamente ingranato il Basso Ceresio.

Nel GRUPPO 2 non sbaglia il Locarno che si mantiene al primo posto del girone a punteggio pieno. Alle sue spalle non molla la presa il Someo, vittorioso nel big match contro il Giubiasco (prima sconfitta stagionale). L’Intragna, alla quinta vittoria in sei partite, non può più nascondersi. Vittorie pesanti in chiave salvezza per Levantina (scontro diretto con lo Gnosca) e per il Brissago che ha steso un Claro ancora convalescente. Bene i Verzaschesi che conquistano altri tre punti per una classifica sempre più alta e tranquilla.

LE PARTITE (GRUPPO 1)

Gravesano Bedano – Lema 2-3 – L’importante è la sostanza. La squadra di Pedrini fatica oltre il dovuto contro l’ultima della classe Gravesano Bedano, ma alla fine i giallorossi ottengono la loro sesta vittoria consecutiva, altri tre punti per il comando solitario della classifica. Gli ospiti chiudono il primo tempo avanti 2-0 grazie alle reti di Krasniqi e Marcoli. Il Gravesano sbanda, barcolla, ma non si arrende e al 77’ accorcia le distanze con Popovic. Al 90’ risultato di nuovo in parità: 2-2 firmato ancora da Savo Popovic. Tutto finito? No. Al 91’ Pietro Marcoli “salva” il Lema: doppietta personale per l’attaccante giallorosso che regala ai suoi la sesta vittoria in campionato e la testa solitaria della classifica.

Pura – Boglia Cadro 2-3 – Il Boglia Cadro entra a piedi uniti tra le candidate alla promozione in Terza Lega grazie al successo nel big match contro il Pura che, dopo cinque vittorie consecutive, resta per la prima volta a bocca asciutta. In svantaggio per tutta la gara, ai padroni di casa per salvarsi non è basta una doppietta di Omael Parini. Il Boglia Cadro è stato sempre avanti, prima segnando una doppietta con Jonathan Maffi e poi con la rete di Joel José Berroa.

Campionese – Breganzona 2-6 – Il Breganzona di Lazzaroni si mantiene in scia delle prime della classe (rosicchiando tre punti al Pura) grazie al netto successo esterno contro la Campionese, ufficialmente in crisi con solo due vittorie nelle prime sei giornate di campionato, ma il dato più preoccupante sono i 21 gol incassati (peggior difesa del torneo). Nei primissimi minuti botta e risposta tra Trambaiolli (Campionese) e Hayward (Breganzona). Al 35′ gli ospiti prendo il largo raddoppiando con Tagliati e spingendo sull’acceleratore nella ripresa con Scarcella (rigore), Delli Paoli e Basic (5-1), con i padroni di casa rimasti prima in nove al 59′ per le espulsioni di Pataraia e Porro, poi in otto al 63′ per l’allontanamento di Panarella (doppio giallo), ed infine in sette al 79′ per cartellino rosso a Paroli. All’84’ secondo gol per la Campionese (rigore di Moretti) e al 93’ definitivo 6-2 di Buonocore.

Basso Ceresio – Bioggio 6-2 – Seconda vittoria consecutiva (terza contando anche la Coppa Ticino) per il Basso Ceresio di Lorenzon, Bioggio ancora sconfitto e ultimo in classifica insieme al Gravesano Bedano. Al 18’ del primo tempo ospiti in vantaggio con Gutierrez, poi appena prima del riposo risultato ribaltato da Lopa e Di Domenico. Il Bioggio non si arrende e a inizio ripresa fa 2-2 con Caputo. Al 60’ doppietta personale per Di Domenico, che spiana la strada ai bianconeri. Al 70’ 4-2 di Comendulli (poi in gol anche nel recupero) e all’80’ rete di Totaro.

Stella Capriasca – Rovio 3-1 – Importante vittoria casalinga per lo Stella Capriasca di Batlak che torna al successo dopo quattro sconfitte consecutive e lo fa contro un’avversaria diretta per la salvezza. I biancorossi salgono a 6 punti in classifica, il Rovio resta fermo a tre. Padroni di casa in vantaggio al 5’ con Matteo Anelotti, ma raggiunti al 12’ da Elia Calatti. L’1-1 resiste solo pochi minuti perché al 16’ lo Stella Capriasca raddoppia con Enrico Conti. Al 76’ definitivo 3-1 di Federico Spagnoli.

Stabio – Ceresio 0-0– Il Ceresio non riesce a mantenere il passo delle prime della classe, rallentato sullo 0-0 dallo Stabio che conquista un buon punto in ottica salvezza contro un’avversaria di ottimo livello.

LE PARTITE (GRUPPO 2)

Locarno – Biaschesi 3-1 – Vittoria sofferta per il Locarno, anestetizzato per più di un’ora da un ottimo Biaschesi. Al 2’ ospiti in vantaggio con un guizzo di Aleksandar Margitic. Il Locarno prova subito a riorganizzarsi, ma deve aspettare sino al 65’ per riportare il risultato in parità, gol di Sebastiano Calogero. Al 78’ risultato ribaltato da Alessandro Grimani e, dieci minuti più tardi, definitivo 3-1 di Robin Junior Nevelin. Qui la cronaca della partita

Intragna – Rorè 4-1 – L’Intragna non si può più nascondere: 4-1 casalingo al Rorè e quinta vittoria in campionato in sei partite disputate. La squadra di Akai è in piena corsa promozione. Al 13’ del primo tempo ospiti in gol per primi con Fernando Berni, ma l’Intragna risponde immediatamente e pareggia con Luca Hüttenmoser (25’). Appena prima dell’intervallo risultato ribaltato da Kevin Baccala (2-1). Nella ripresa la partita resta equilibrata sino agli ultimi minuti quando all’81’ i padroni di casa segnano su rigore con Kevin Barra e all’86’ Gabriele Badinotti fa calare il sipario realizzando il definitivo 4-1.

Someo – Giubiasco 4-0 – Prova di forza per il Someo di Ruberto che si mantiene al 2° posto (-2 dal Locarno) costringendo il Giubiasco al primo stop stagionale (biancorossi al 5° posto scavalcati in classifica dai Verzaschesi). Padroni di casa in vantaggio al 10’ con Davide Zanoli. Poi nella ripresa si scatena Nadir Maccarinelli che in tre minuti (tra il 58’ e il 61’) realizza una doppietta che tramortisce il Giubiasco, non più capace di reagire. All’85’ definitivo 4-0 di Romeo Gianinazzi su calcio di rigore.

Leventina – Gnosca 2-1 – Successo importante e tre punti fondamentali in ottica salvezza per il Leventina di Burla, 2-1 nello scontro diretto contro lo Gnosca, rimasta l’unica squadra del torneo ancora senza vittorie. Ospiti in gol per primi dopo appena 2’ di gioco con Valmir Molliqaj, ma risultato subito pareggiato all’8’ da Zarco Rabic. Al 42’ gol vittoria firmato da Mile Lazic. Nel finale entrambe le squadre restano in dieci: al 75’ espulso Faradin Berisha (Gnosca) e all’83’ doppio giallo per Branko Bojic (Leventina).

Camorino – Verzaschesi 0-1 – Quarto risultato utile consecutivo per i Verzaschesi (3 vittorie e 1 pareggio) che si allontanano ulteriormente dalle zone più calde della classifica grazie al successo di misura sul Camorino, che invece torna pericolosamente vicino alla zona retrocessione. Il gol decisivo che ha regalato i tre punti ai rossoblù lo ha segnato Goce Cvetkov.

Brissago – Claro 3-0 – Finalmente Brissago: prima vittoria stagionale per i biancorossi di Mancini che tornano a respirare conquistando tre punti pesanti in chiave salvezza, raggiungendo al penultimo posto i Biaschesi e portandosi a una sola lunghezza dal Camorino (terzultimo). Ottimo approccio alla partita per i padroni di casa che dopo appena un quarto d’ora sono già sul 2-0: al 10’ gol di Franconi e al 15’ raddoppio di Rossi. Nel finale, all’85’, definitivo 3-0 di Marcacci.