Smaltita l’amara retrocessione dell’anno scorso, oggi il Porza può ancora sognare in grande, merito di una società che trasuda di devozione, passione e impegno

È ancora tutto possibile: nel gruppo 1 di Quinta Lega il Porza chiude un trenino composto da sei squadre raccolte in appena quattro punti che molto probabilmente nel girone di ritorno si giocheranno la promozione. «Naturalmente, come per tutte le cose, si poteva fare meglio – racconta David Teggi, presidente del Porza – Ma, considerando la rosa ristretta che avevamo ad inizio campionato e che i ragazzi dovevano adattarsi al nuovo allenatore, sono molto contento di come la squadra si sia comportata nel girone di andata. Aggiungo, che adesso ci siamo consolidati, e quindi dovremo puntare al massimo».

«Siamo un gruppo molto giovane, e questo penso che sia una fortuna. Il pregio più grande della squadra è che, oltre a essere tecnicamente di buon livello, è formata da ragazzi che sono prima di tutto delle brave persone, sia fuori che dentro al campo. Questo è veramente un mio grande motivo di orgoglio».

Dopo l’amara retrocessione della passata stagione, quest’anno la squadra è stata affidata ad Angelo Capobianco: «Sull’’allenatore avrei da dire mille cose – continua il presidente Teggi – Io e Angelo condividiamo un’amicizia calcistica di lunghissima data ed abbiamo vissuto tanti momenti emozionanti nelle 11 stagioni trascorse sul Tavesio. Riportarlo a Porza è stato come rimettere ogni cosa al suo posto. So che anche per lui quella pantera (il simbolo della società, ndr) cucita sul petto ha un significato speciale. Ma oltre all’aspetto umano, lo stimo anche moltissimo come allenatore. Nonostante sia la sua prima esperienza sulla panchina di una prima squadra, so che ama davvero il suo “lavoro” e che ha a cuore ogni suo singolo ragazzo. Questo per me è quello che conta di più».

Arzo, Arosio, Rovio, Origlio Ponte Capriasca e Stabio sono le cinque squadre che in classifica precedono il Porza, ma basta allungare una mano per toccarle, tornare subito in Quarta Lega è ancora possibile: «L’obiettivo – David Teggi non si nasconde – è quello di continuare a migliorarci e, considerata la classifica corta, puntare alla promozione. Bisogna sempre mirare in alto, soprattutto se si è consapevoli di avere tutte le carte in regola per farlo».

Presidente cosa significa per lei il Porza? «Sono approdato in questa società nell’ormai lontano 1991 a soli 18 anni e, dopo 12 campionati in prima squadra, ho continuato a giocare fino all’anno scorso nei Seniori (che sono passati ai 50+). Dal 2007 faccio parte del Comitato, nel 2014 sono stato eletto vicepresidente e dal 2016 sono diventato presidente. È l’unica squadra in cui ho giocato (a parte una piccola parentesi nel Bioggio), quindi per me Porza è il calcio. A Porza ho conosciuto mia moglie (la Pressa come i ragazzi la chiamano affettuosamente) e insieme a lei dirigo la società. Tutto questo potrebbe già bastare per far capire che cosa rappresenti per me questo club. Ma devo doverosamente aggiungere un’altra cosa: quando sono arrivato, orami 28 anni fa, mio suocero Vittorio Pucci era il presidente e lo è stato per 13 lunghi anni. La sua devozione, passione e impegno mi sono stati d’esempio e mi spingono oggi a non mollare anche nei momenti meno facili. Quando sono al Tavesio mi sento a casa e fino a quando sarò felice di passare la maggior parte del mio tempo libero lì, con la mia famiglia, continuerò con la stessa passione che mi è stata tramandata».

CLASSIFICA QUINTA LEGA – GRUPPO 1

PTGVNPPPGFGS
Arzo2210712-162013
Arosio2210712-252410
Rovio2110703-332823
Origlio Ponte Capriasca1910613-183117
Stabio1910613-242713
Porza1810604-173321
Sessa1310415-371916
Rancate1010316-131429
Rapid Lugano1010244-311920
Melide310109-151136
Villa Luganese310109-731644

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

4L-2: Rorè, chi è mister Marco Capelli? Passato, p...   Dopo due anni di panchina Aris Rogic ha deciso di tornare a fare esclusivamente il giocatore (sempre nel Rorè), il direttore sportivo Ange...
4L-2: primo test per il nuovo Someo, buone impress...   Per la squadra di mister Ruberto rete di Lunari, per il tecnico dei blues il Losone è una squadra «che non ha nulla a che vedere con la Te...
4L-2: Giubiasco, tutto o quasi su mister Bariffi “...   Che allenatore è Paolo Bariffi e dove allenava? A lui il compito di riportare in alto il Giubiasco partendo da una categoria quasi complet...
4L-2: mercato Someo, due nuovi giocatori e possibi...   Il difensore Robert Vanoni e il centrocampista Fabiano Genini tornano in campo, basta calcio invece per l’attaccante Lorenzo Martini Prim...
3L: Losone, mister Bontognali “ho qualcosa in sosp...   Kevin Pollini, Dante Senger e capitan Reto Morgantini tre pilastri che l’anno scorso ci hanno messo la faccia e il sudore, come tutta la s...
2L: Sementina, due arrivi in difesa e due partenze...   Primi movimenti ufficiali per la squadra di Angelo Di Federico che il prossimo anno giocherà di nuovo in Seconda Lega, suo habitat natural...
5L: calendario, al via il 6 settembre con Agno 2, ...   Con 2 interessanti anticipi, anche la Quinta Lega riparte venerdi 6 settembre, si notano molte modifiche nei Gruppi, sopratutto nel 2 e ...
2L: ecco un portiere per il Balerna, si tratta di ...   Dopo i tre giovani prelevati dagli Allievi del Chiasso, il Balerna di mister Pichierri si è assicurato le prestazioni del portiere Paolo S...
3L-1: Insubrica, per il compleanno dei 20 anni si ...   Sabato 20 luglio la festa per i 20 anni del club (fondato nel 1999), dopo gli arrivi di Maki e Francesca ecco il centrocampista Mattia Rig...
3L-1: Rancate senti mister Padula “nei mesi scorsi...   Prima di campionato subito contro il Collina d’Oro, il Rancate inizierà la preparazione martedì 23 luglio con otto nuovi giocatori arrivat...