Prima parte di stagione abbastanza positiva per il Sessa che, nonostante qualche punto lasciato per strada, sta lavorando bene per costruire solide basi e tornare protagonista

Settimo posto in classifica con quattro vittorie, un pareggio e cinque sconfitte: 13 punti totali, il Sessa poteva fare meglio? Secondo il numero uno dei bianconeri, il presidente Ferruccio Beti, probabilmente si: «Nel calcio puoi giocare bene o male, ma alla fine quello che conta è la classifica. A inizio stagione ci eravamo prefissati come obiettivo di chiudere il girone di andata con 16/18 punti, un traguardo che la squadra avrebbe potuto raggiungere, ma siamo arrivati a 13: qualche punto in più potevamo sicuramente farlo».

«Vorrei però ricordare – continua il presidente Beti – che quest’anno siamo ripartiti da zero. Grazie al lavoro congiunto del nostro Comitato, del direttore sportivo Fabrizio Ferretti e di mister Andrea Mariniello è stata allestita una squadra quasi completamente nuova, quindi è normale che ci voglia un po’ di tempo per trovare i giusti equilibri. Credo che qualche punto perso dipenda soprattutto da quest’ultimo motivo. Mister Mariniello è stato bravissimo ad amalgamare il gruppo e a dare una prima impostazione, nel girone di ritorno sono convinto cresceremo ancora».

Cinque sconfitte su un totale di dieci partite disputate potrebbero far pensare a una squadra spesso in difficoltà, ma la realtà è che il Sessa nel girone di andata ha sempre lottato alla pari contro qualsiasi avversario e, quando si è dovuto arrendere, lo ha fatto spesso per un solo gol di scarto: «Forse l’unica gara in cui i ragazzi proprio non mi sono piaciuti è stata la sconfitta contro il Rancate: corpo, testa e determinazione sono rimasti negli spogliatoi. Ricordo invece con grande piacere la bella vittoria all’esordio contro il Melide, ma soprattutto il successo per 1-0 contro il Rovio, una partita in cui i ragazzi sono stati ordinati e concentrati per tutti i 90 minuti, anche se a essere onesti il pari sarebbe stato il risultato più giusto».

A nove lunghezze dalla vetta e con sei squadre davanti, è difficile che il Sessa possa rientrare in corsa per la promozione, quali sono allora gli obiettivi dei bianconeri per il girone di ritorno? «La prima grossa novità per il girone di ritorno è che la squadra sarà guidata da un nuovo allenatore, Mischa Buhler sostituirà infatti Andrea Mariniello, il cui lavoro è stato ed è tutt’ora fondamentale e resterà quindi nel nostro staff. Mister Buehler sarà inoltre affiancato da Christian “Tita” Colombo, già capitano del Lugano ed ex giocatore della Nazionale rossocrociata. L’obiettivo principale è quello di crescere ulteriormente e cercare di essere protagonisti fino all’ultima partita».

«La rosa dei giocatori è invece rimasta invariata, l’arrivo Mischa e Tita, con tutto il loro bagaglio di esperienza credo che sia una garanzia per riuscire a migliorarsi ancora. Durante la seconda parte della stagione faremo poi esordire in prima squadra qualche ragazzo degli Allievi del nostro raggruppamento (RAM, ndr): il settore giovanile che condividiamo insieme a Lema, Malcantone e Pura è sicuramente il nostro fiore all’occhiello».

CLASSIFICA QUINTA LEGA – GRUPPO 1

PTGVNPPPGFGS
Arzo2210712-162013
Arosio2210712-252410
Rovio2110703-332823
Origlio Ponte Capriasca1910613-183117
Stabio1910613-242713
Porza1810604-173321
Sessa1310415-371916
Rancate1010316-131429
Rapid Lugano1010244-311920
Melide310109-151136
Villa Luganese310109-731644
METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

5L-2: Isone, mister Regazzoni tra Coppa e campiona... In campionato i bianconeri sembrano tagliati fuori dal discorso primo posto, senza nessuna pressione gli obiettivi potrebbero essere la Coppa di Q...
CCJL Allievi C: Lugano e Rapid Lugano sono ancora ... Nulla da fare per il neo promosso Team Riviera, poche sorprese nella 1ª giornata del girone primaverile Coca Cola Allievi C Prima giornata del gi...
Coppa 5L: ai sedicesimi di finale subito Gnosca-Cr... Tra le possibili outsider: Rapid Bironico, Biaschesi, Arosio, Rovio, Portoghesi Ticino, Origlio Ponte Capriasca, e la vincente di Audax Gudo-Aquil...
Coppa Ticino: domani sera Malcantone-Sementina e L... Penultime sfide degli ottavi di finale di Coppa Ticino, il quadro dei quarti di finale si completerà mercoledì 27 marzo con Lema-Balerna Domani s...
3L-1: Vacallo, mister Zappella “vorrei non perdere... Come si fermano Malcantone e Collina d’Oro? Forse può spiegarcelo mister Zappella del Vacallo che nelle ultime due giornate ha rallentato la corsa...
3L-2:un derby è un derby, la classifica non conta,... Pronta reazione dei GC Carassesi nel derby contro l'US Monte Carasso dopo la sconfitta con il Gordola. In una partita molto tirata la squadra di Co...
4L-1: Agno strada spianata, Sacha Cattelan “grande... Dal sito internet dell'FC Agno Il Bioggio ha giocato alla pari, ma un’invenzione di Casolini per Gaspar ha deciso la gara, nei biancoviola è pro...
5L, sintesi della 1ª di ritorno: allo Stabio il bi... Segnali di risveglio per Villa Luganese e Pedemonte, il Rapid Bironico è ancora vivo, Moderna e Portoghesi Ticino non si danno per vinti GRUPPO 1...
4L, sintesi della 1ª di ritorno: Agno è fatta? Il ... Azzurra e Comano rallentano, il Sant’Antonino sale minaccioso, la cura Campagnuolo sembra aver rivitalizzato i Lusitanos GRUPPO 1 L’Agno vince 1...
3L, sintesi della 2ª di ritorno: Malcantone cinico... Tenero Contra e Semine in rampa di lancio, il Sementina è una macchina perfetta, rialzano la testa i Carassesi GRUPPO 1 Grazie a un gol spettaco...