Prima parte di stagione abbastanza positiva per il Sessa che, nonostante qualche punto lasciato per strada, sta lavorando bene per costruire solide basi e tornare protagonista

Settimo posto in classifica con quattro vittorie, un pareggio e cinque sconfitte: 13 punti totali, il Sessa poteva fare meglio? Secondo il numero uno dei bianconeri, il presidente Ferruccio Beti, probabilmente si: «Nel calcio puoi giocare bene o male, ma alla fine quello che conta è la classifica. A inizio stagione ci eravamo prefissati come obiettivo di chiudere il girone di andata con 16/18 punti, un traguardo che la squadra avrebbe potuto raggiungere, ma siamo arrivati a 13: qualche punto in più potevamo sicuramente farlo».

«Vorrei però ricordare – continua il presidente Beti – che quest’anno siamo ripartiti da zero. Grazie al lavoro congiunto del nostro Comitato, del direttore sportivo Fabrizio Ferretti e di mister Andrea Mariniello è stata allestita una squadra quasi completamente nuova, quindi è normale che ci voglia un po’ di tempo per trovare i giusti equilibri. Credo che qualche punto perso dipenda soprattutto da quest’ultimo motivo. Mister Mariniello è stato bravissimo ad amalgamare il gruppo e a dare una prima impostazione, nel girone di ritorno sono convinto cresceremo ancora».

Cinque sconfitte su un totale di dieci partite disputate potrebbero far pensare a una squadra spesso in difficoltà, ma la realtà è che il Sessa nel girone di andata ha sempre lottato alla pari contro qualsiasi avversario e, quando si è dovuto arrendere, lo ha fatto spesso per un solo gol di scarto: «Forse l’unica gara in cui i ragazzi proprio non mi sono piaciuti è stata la sconfitta contro il Rancate: corpo, testa e determinazione sono rimasti negli spogliatoi. Ricordo invece con grande piacere la bella vittoria all’esordio contro il Melide, ma soprattutto il successo per 1-0 contro il Rovio, una partita in cui i ragazzi sono stati ordinati e concentrati per tutti i 90 minuti, anche se a essere onesti il pari sarebbe stato il risultato più giusto».

A nove lunghezze dalla vetta e con sei squadre davanti, è difficile che il Sessa possa rientrare in corsa per la promozione, quali sono allora gli obiettivi dei bianconeri per il girone di ritorno? «La prima grossa novità per il girone di ritorno è che la squadra sarà guidata da un nuovo allenatore, Mischa Buhler sostituirà infatti Andrea Mariniello, il cui lavoro è stato ed è tutt’ora fondamentale e resterà quindi nel nostro staff. Mister Buehler sarà inoltre affiancato da Christian “Tita” Colombo, già capitano del Lugano ed ex giocatore della Nazionale rossocrociata. L’obiettivo principale è quello di crescere ulteriormente e cercare di essere protagonisti fino all’ultima partita».

«La rosa dei giocatori è invece rimasta invariata, l’arrivo Mischa e Tita, con tutto il loro bagaglio di esperienza credo che sia una garanzia per riuscire a migliorarsi ancora. Durante la seconda parte della stagione faremo poi esordire in prima squadra qualche ragazzo degli Allievi del nostro raggruppamento (RAM, ndr): il settore giovanile che condividiamo insieme a Lema, Malcantone e Pura è sicuramente il nostro fiore all’occhiello».

CLASSIFICA QUINTA LEGA – GRUPPO 1

PTGVNPPPGFGS
Arzo2210712-162013
Arosio2210712-252410
Rovio2110703-332823
Origlio Ponte Capriasca1910613-183117
Stabio1910613-242713
Porza1810604-173321
Sessa1310415-371916
Rancate1010316-131429
Rapid Lugano1010244-311920
Melide310109-151136
Villa Luganese310109-731644
Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

2L:calciomercato, tre nuovi arrivi in casa Castell... Chi prenderà il posto di bomber Jonathan Mele? Il Cadenazzo non ha ancora trovato il sostituito del suo miglior attaccante del girone di andata P...
5L-1: Villa Luganese, il presidente Galeri tra imp... Solo l’anno scorso il Villa Luganese aveva raggiunto la finale di Coppa (Quinta Lega), in questa stagione invece i bianconeri si sono dovuti scont...
3L-2: Carassesi, domani sera inizia la preparazion... Ultimo posto in classifica, ma la situazione non è disperata: a mister Colatrella il compito di raggiungere la salvezza Situazione difficile, ma ...
3L-2: Solduno, ritiro in Portogallo, 4 nuovi arriv... Grandi lavori in casa Solduno, c’è da conquistare un secondo posto (spareggio per la Seconda Lega) e fare un bel regalo al presidente Loris Conti ...
2L: Ascona, cinque acquisti più tre giocatori in p... Mister Giuseppe Riccio è sereno “bisognerà lavorare tanto ma con il sorriso, poi il resto arriverà automaticamente” Tra poco più di una settimana...
3L-1: Coldrerio, il presidente Luisoni “sono orgog... Dopo un grandissimo girone di andata bisogna confermarsi, non sarà facile tenere testa a Collina d’Oro e Malcantone, però sarebbe sbagliato non cr...
4L-2: Verzaschesi, grazie mister Bruno, inizia l’e... Tanto affetto e riconoscenza nei confronti di mister Bruno, ma a breve si tornerà in campo per preparare il girone di ritorno con una novità in at...
3L-1: Maroggia, dal doppio salto Quinta-Terza Lega... Mister Enrico Lorenzon “come ha detto il nostro presidente, Maroggia è una grande famiglia. Non ci servono rinforzi dal mercato, tutti noi insieme...
3L-2: calciomercato, movimenti in entrata per Seme... Agli opposti ma entrambe già attive sul mercato: ecco i primi arrivi ufficiali di Sementina e Pro Daro Quasi agli opposti, nel girone di ritorno ...
3L-1: Monteceneri, mister Borsieri “sono carico e ... Difficile (e forse inutile) cercare di trovare i motivi che hanno sprofondato il Monteceneri sino al penultimo posto, meglio focalizzarsi sul pres...