Zero punti nelle ultime due partite per il Rapid Bironico, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso della pazienza di mister Consolazio è stata la direzione di gara nell’ultima gara contro l’Audax Gudo

Dopo un buon avvio di stagione, con tre vittorie nelle prime tre giornate di campionato, nelle ultime due partite il Rapid Bironico di Gino Consolazio (Quinta Lega, Gruppo 2) è rimasto a bocca asciutta: 0 punti contro Isone e Audax Gudo. Due sconfitte consecutive che hanno fatto perdere la pazienza al tecnico biancoazzurro, non tanto per il risultato, ma per come sono arrivate.

«Chi vince merita di vincere e chi perde probabilmente è giusto che abbia perso – inizia con questa premessa lo sfogo di mister Consolazio dopo l’ultima sconfitta contro l’Audax Gudo – Non ce l’ho minimamente con il Gudo che non ha nessuna responsabilità, ma con il signore che è venuto ad arbitrarci sabato sera: la direzione di gara è stata qualcosa di surreale. Anche i ragazzi della panchina avversaria se la ridevano nel vedere certe cose. Se la ridevano giustamente».

«Ripeto, perché non vorrei essere frainteso: l’Audax Gudo non c’entra assolutamente niente. Tuttavia, non posso stare zitto, l’arbitraggio che abbiamo avuto sabato ha veramente oltrepassato il limite: decisioni a dir poco senza senso, rigori clamorosi non visti, sostituzioni fatte senza che il direttore di gara se ne rendesse conto, falli fischiati a favore di chi urlava di più. Poi, nel secondo tempo, avremo giocato sì e no mezz’ora, ci sono state 9 sostituzioni e il tempo di recupero è stato di appena 2 minuti. Un situazione al limite del reale. Forse la cosa più giusta che avrei dovuto fare, sarebbe stata richiamare la mia squadra negli spogliatoi per tornarcene a casa».

E ancora, prosegue Consolazio: «Sono stufo di sentirmi dire dagli arbitri “giocate in Quinta Lega”, come per dire arrangiatevi, che cosa volete, il vostro livello è questo e quindi anche quello degli arbitri non può essere tanto diverso. Basta con questo luogo comune: perché anche noi di Quinta Lega facciamo dei sacrifici per allenarci ed essere presenti alle partite, come avviene in tutte le altre categorie. Il fatto che la Federazione dica “non ci sono abbastanza arbitri per tutti” non deve più essere un alibi. Bisogna trovare una soluzione».

«Per avere rispetto – conclude Gino Consolazio – bisogna prima di tutto dare rispetto. E tantissime volte vedo invece arbitri arroganti e prevenuti. Arbitri che soprattutto, e sottolineo soprattutto, non hanno voglia di fare quello che dovrebbero fare, che arrivano al campo 30 minuti prima del fischio di inizio della partita e che sono lì solo per fare presenza, solo per il rimborso spese. Così non va più bene».

CLASSIFICA – QUINTA LEGA (GRUPPO 2)

PTGVNPPPGFGS
Rapid Lugano 2135410-1125
Audax Gudo135410-14165
Aramaici Suryoye125401-46155
Isone95302-51113
Rapid Bironico95302-797
Codeborgo65203-1710
Pedemonte44112-368
Moesa 234103-8310
Origlio Ponte Capriasca24022-1168
Tegna14013-7712
Portoghesi Ticino04004-21615