Intervista al vice-presidente Giacomo Maisto della nuova società Atletico Lugano, che racconta come è nata l’idea di questa nuova società.

Come nasce il progetto Atletico Lugano?

Come già pubblicato, sul nostro progetto va fatta una doverosa precisazione: il tutto è stato possibile unicamente per la piena disponibilità e fiducia che il comitato del CRI Lugano, nelle persone del Presidente Fabio Silvestri e del responsabile Simone Mangano, che approfitto per ringraziare di cuore pubblicamente, ha deciso di concedere a me e mia moglie nell’affiancarci in una gestione della nuova squadra, Atletico Lugano. I ruoli indicati ieri per Presidente e Vice Presidente sono chiaramente riferiti alla gestione dell’Atletico Lugano per il quale è stato creato un gruppo autonomo di lavoro. Mia moglie, la Dott.ssa D’Antonio mi ha sempre sollecitato nel iniziare un progetto sportivo per coinvolgere la comunità di Lugano e così, la mia passione per il calcio ha portato all’inizio del progetto squadra.

Come è stato creato lo staff di lavoro?

A livello tecnico sono stato consigliato nella scelta da alcuni amici del mondo del calcio e mi sono così ritrovato con persone con una grande passione comune. Siamo stati fortunati perché il progetto crea ed ha creato un’immediata positività da parte di tutti.

Quale sarà la filosofia dell’Atletico Lugano?

La ringrazio per la domanda che mi consente di precisare che l’entusiasmo manifestato in questi giorni va letto con una grande umiltà. Abbiamo tutto da imparare ed il progetto che vogliamo portare a termine richiederà tanto lavoro e tanti sacrifici. Mi consenta però di credere nel mio lavoro e quindi di vedere un risultato ottimale per gestione e risultati. Il rispetto per tutte le società già esistenti è massimo e speriamo di raggiungere presto un buon livello. Massima umiltà e rispetto per le società già esistenti.

Che obiettivi vi siete posti per la stagione a venire?

Sarò scontato ma certamente fare bene, con l’obiettivo di distinguerci per comportamento e filosofia. Il mio staff sta lavorando in modo impareggiabile per allestire una rosa competitiva; ci piacerebbe arrivare in una buona posizione al termine dell’andata e poi chissà…. Gli avversari sono agguerriti e con una grande esperienza rispetto a noi, vedremo come andrà il primo contatto con la V lega.

Quali saranno i prossimi progetti?

In questo momento siamo molto concentrati sull’allestimento della rosa ed al completamento del nostro staff.

Ha qualche anticipazione sui nuovi giocatori?

Abbiamo già effettuato diversi tesseramenti; dico solo che siamo molto contenti della disponibilità ricevuta e che riteniamo di avere già un buon mix tra esperienza e gioventù.