Mister Luca De Vito “l’anima e il cuore che tutti noi ci stiamo mettendo forse non basterà per lottare per la promozione”

Tre vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. Diciannove gol realizzati (miglior attacco) e otto subiti (terza miglior difesa). L’Origlio Ponte Capriasca non può certo lamentarsi del suo inizio di stagione. La vetta (dello Stabio) è lontana soltanto cinque punti e il secondo posto (dell’Arzo) è a tre lunghezze, con entrambe le squadre che però hanno giocato una partita in più rispetto ai ragazzi di mister Luca De Vito.

Archiviato il tennistico 6-1 rifilato al Melide 2, mister De Vito fa il punto della situazione quando alla fine del girone di andata restano da giocare cinque partite: «Con l’ultima vittoria sono arrivati altri tre punti importantissimi, perché non sappiamo quanto possa durare questo nostro momento positivo. Fare bene per un mese ci riescono in molti, fare bene per quattro mesi in pochi e fare bene per un anno solo la squadra che vincerà il campionato»

«Siamo riusciti all’ultimo a creare una rosa completa grazie agli esuberi di giocatori delle altre squadre, e sono molto soddisfatto del gruppo che si è creato. Ha tanta voglia di lavorare (e noi ne abbiamo davvero bisogno) e c’è la massima disponibilità da parte di tutti. Come dicevo – continua l’allenatore – non bisogna fermarsi un attimo e continuare a lavorare per migliorarsi sotto tutti i punti di vista: fisico, tattico, mentale. Vale per i giocatori, per me e lo staff tecnico, e anche per la società».

Lavorando tanto sono arrivati dieci punti nelle prime cinque partite, un risultato non pronosticabile a inizio stagione, come confessa lo stesso De Vito: «Sono sorpreso in positivo. Mai mi sarei aspettato un primo mese con questi risultati. Ora è chiaro che l’asticella si è alzata. Adesso inizia il difficile, vedremo se saremo capaci di continuare a sorprenderci»

«Non possiamo pensare di essere tra le squadre che puntano alla promozione. Già in estate, guardando gli acquisti delle altre squadre, era abbastanza evidente che fossero di un livello a noi superiore. Siamo una piccola società composta da sole tre persone. La maggior parte dei giocatori sono esuberi di altre squadre. Lo staff è formato da un ex presidente di calcio, un ex boxeur e da un allenatore che nelle sue esperienze precedenti è sempre stato esonerato»

«Credo quindi – conclude mister De Vito – sia d’obbligo chiamarci fuori dalla lotta promozione, nonostante l’anima e il cuore che tutti noi ci stiamo mettendo. Mi piacerebbe, per il bene della regione, che il Raggruppamento San Bernardo fosse esteso anche alle prime squadre per avere un maggior solidità. Ma adesso non è così, e ci confrontiamo con quello che c’è. Tornando alla lotta promozione, anche se non le abbiamo ancora incontrate, credo che Arzo e Rovio possano dire la loro. Vedo bene anche l’Arosio del mio amico Involti, ma anche e soprattutto lo Stabio penso che abbia qualcosina in più».

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

4L-2: Brissago, il ds Gallotti “dopo la retrocessi... Cambio in panchina per il Brissago con il nuovo allenatore Fabiano Mancini che ha sostituito il dimissionario Broggini: la squadra è al terzultimo...
3L-2: Semine, il presidente Guidotti “dai go-kart ... Il Semine ha disputato un ottimo girone di andata, chiuso al quarto posto in compagnia del Gordola e del Tenero Contra: nella seconda parte di sta...
5L-2: Lodrino, il presidente Fernandes “più impegn... Difficile capire come potrà essere la seconda parte di stagione del Lodrino e dove la squadra può arrivare, se tanti pareggi si trasformassero in ...
3L: calciomercato, primi movimenti ufficiali per S... Nel Gruppo 2 il Solduno perfeziona quattro nuovi acquisti per l’assalto al secondo posto, nel Gruppo 1 più geometria a centrocampo per l’Insubrica...
3L-1: Vacallo, il presidente Crivelli “non penso c... La zona retrocessione è abbastanza lontana, la squadra sta giocando bene ma manca un po’ di continuità, attenzione però a non pronunciare la parol...
5L-2: Juventus Cresciano, il presidente Mainetti “... Seconda in classifica la squadra di mister Marchio punta in alto, e se per Natale arrivasse un’attaccante di razza sarebbe tutto più bello Tra ta...
3L-2: Ravecchia, il presidente Ciaccio “mister Bel... Il Ravecchia, secondo in classifica, guida un trenino di sette squadre che nel girone di ritorno si giocherà l’eventuale spareggio promozione per ...
Coca Cola B: Selezione Locarnese, mister Mozzetti ... Prima esperienza nei Coca Cola B per la Selezione Locarnese superata a pieni voti, anzi c’è un po’ di rammarico perché la classifica poteva essere...
2L: Vallemaggia, il presidente Sartori “meglio del... Implacabile al “Pineta”, fragile in trasferta, il presidente Andrea Sartori svela pregi e difetti del suo Vallemaggia Scommesse aperte, nella spe...
5L-1: Arzo, il presidente Fumagalli “Arosio, Rovio... Essere squadra e fame di vittoria, questi i due ingredienti della ricetta Fumagalli per continuare a credere nella promozione: l’Arzo non si tira ...