Girone di andata chiuso in crescendo con cinque vittorie consecutive, la pausa invernale scombina i progetti del Porza

Arzo, Arosio, Rovio, Stabio e Origlio Ponte Capriasca attente: per la promozione c’è anche il Porza. Nell’ultima partita del girone di andata il Porza ha battuto con un tennistico 6-1 il Villa Luganese, inanellando la sua quinta vittoria consecutiva e salendo a 18 punti in classifica, a sole quattro lunghezze dalla vetta. Mister Angelo Capobianco, oltre a essere naturalmente contento, avrà probabilmente anche pensato “mannaggia alla pausa invernale, proprio non ci voleva”.

«L’ultima vittoria contro il Villa Luganese è stata rotonda – racconta mister Capobianco – ma non è stata una delle nostre migliori partite: conoscendo la classifica e dopo il 3-0 nei primi dieci minuti tutti volevano segnare, così non abbiamo più giocato da squadra. Dopo un bel cazziatone negli spogliatoi, i ragazzi hanno ripreso a far girare palla e siamo andati meglio, anche se il campo pesante non ci ha aiutato e gli avversari sono stati molto aggressivi. Vedi occhio nero del nostro Alessio Capobianco»

«In generale – continua l’allenatore – sono molto contento perché la squadra è cresciuta partita dopo partita, ma non dobbiamo mai dimenticare che senza sacrifici e la disponibilità di tutti non si va da nessuna parte».

Dopo un inizio difficile, con appena tre punti nelle prime cinque giornate, la squadra si è sbloccata, prima sommergendo il Rancate (7-1) e poi battendo il Rovio (4-2): «Contro il Rovio e l’Origlio Ponte Capriasca sono state le nostre due partite più belle. Abbiamo giocato da vera squadra, e i giovani sono saliti in cattedra dando quel qualcosa in più. Brutta invece la gara contro l’Arzo: non si può arrivare quasi dieci volte tu per tu con il portiere e non segnare!»

Con 18 punti e a -4 dalla vetta è ancora tutto possibile, ma mister Capobianco non si accontenta (giustamente): «In classifica potevamo avere minimo sei/otto punti in più. L’unica partita che dovevamo perdere è stata quella contro l’Arosio. Da loro è molto difficile giocare, e alcuni giovani hanno risentito dell’aggressività dell’avversario, in più eravamo contati. Invece, contro Sessa e Arzo abbiamo buttato via le partite, sbagliando tantissimo sotto porta. La sconfitta contro lo Stabio, infine, è stata frutto di troppi errori arbitrari»

Il Girone 1 di Quinta Lega sembra molto equilibrato, davanti per la promozione si sgomita: «Viviamo una partita per volta, non ci tiriamo fuori dalla lotta promozione, ma non siamo neanche tra le favorite. Vedremo. Tutto è ancora da decidere. Se avessimo continuato a giocare avrei detto di essere tra le favorite, ma con la pausa invernale di mezzo può succeder di tutto: ho visto squadre cambiare cinque/sei giocatori e con una classifica così corta è ancora tutto in bilico. Dai miei ragazzi – conclude mister Capobianco – mi aspetto che crescano ancora come gruppo, solo così potremo toglierci altre soddisfazioni. Infine credo che l’ago della bilancia per la vittoria del campionato sia rappresentato dall’Arosio, se la squadra di Luca (Gianinazzi, ndr) farà un ritorno vincendo anche le trasferte come ha fatto nella prima parte di stagione, allora andrà direttamente in Quarta Lega».

CLASSIFICA – QUINTA LEGA (Gruppo 1)

Arzo 22 (10), Arosio 22 (10), Rovio 21 (10), Origlio Ponte Capriasca 19 (10), Stabio 19 (10), Porza 18 (10), Sessa 13 (10), Rancate 10 (10), Rapid Lugano 10 (10), Melide 3 (10), Villa Luganese 3 (10).

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

3L-2:un derby è un derby, la classifica non conta,... Pronta reazione dei GC Carassesi nel derby contro l'US Monte Carasso dopo la sconfitta con il Gordola. In una partita molto tirata la squadra di Co...
4L-1: Agno strada spianata, Sacha Cattelan “grande... Dal sito internet dell'FC Agno Il Bioggio ha giocato alla pari, ma un’invenzione di Casolini per Gaspar ha deciso la gara, nei biancoviola è pro...
5L, sintesi della 1ª di ritorno: allo Stabio il bi... Segnali di risveglio per Villa Luganese e Pedemonte, il Rapid Bironico è ancora vivo, Moderna e Portoghesi Ticino non si danno per vinti GRUPPO 1...
4L, sintesi della 1ª di ritorno: Agno è fatta? Il ... Azzurra e Comano rallentano, il Sant’Antonino sale minaccioso, la cura Campagnuolo sembra aver rivitalizzato i Lusitanos GRUPPO 1 L’Agno vince 1...
3L, sintesi della 2ª di ritorno: Malcantone cinico... Tenero Contra e Semine in rampa di lancio, il Sementina è una macchina perfetta, rialzano la testa i Carassesi GRUPPO 1 Grazie a un gol spettaco...
2L: ancora Gambarogno-Arbedo, ancora 1-0 per i rag... I locali nella gara odierna si trovano nuovamente di fronte dopo l’ottavo di Coppa l’Arbedo che arriva a Magadino agguerrito e in cerca di riscatto....
2L, sintesi della 2ª di ritorno: Balerna e Vallema... Torna al successo il Morbio che, complice la vittoria dell’Ascona, fa scivolare in zona retrocessione il Losone. Continua la risalita del Minusio ...
2L: il Balerna vince il derby e continua a sognare Succede tutto o quasi nella ripresa, una doppietta di Muadianvita stende 2-1 un buon Castello. Oggi pomeriggio sul terreno di Stabio è andato in ...
3L-1: Maroggia trascinato da Sehic e Castellaneta,... Scatto salvezza per la squadra di Del Villano, giornata nera per il Monteceneri in partita solo per un tempo Allungo salvezza per il Maroggia che...
2L: colpo Ascona, il 2-1 al Rapid Lugano porta i b... Mister Riccio elogia i suoi: «Questa sera i miei ragazzi hanno giocato una grandissima partita per grinta, sacrificio e concentrazione» Vittoria ...