Peccato per gli assenti, Origlio-Ponte Capriasca e Porza hanno offerto una gran bella partita.

Il Porza di mister Capobianco parte forte andando subito in vantaggio con un’azione tutta di prima finalizzata da Simone Vitali (2002). Alla mezz’ora un rigore, dubbio a detta dei presenti, ha permesso all’Origlio-Ponte Capriasca di pareggiare con Paolo Pigoli. La prima frazione è stata di marca Porza, con la squadra ospite che ha elevato ancora il suo rendimento per ordine, tecnica e grinta.

Nella ripresa l’Origlio-Ponte Capriasca ha spinto, procurandosi diverse occasioni da rete; un po’ per imperizia ed un po’ per la grande prestazione del portiere del Porza, Giuseppe Fera, la palla non è entrata. Con il passare dei minuti, la squadra di mister De Vito, conscia di giocarsi il primato in classifica, si è innervosita e non è riuscita a macinare gioco. Il Porza ne ha quindi approfittato, mantenendo ordine e tenendo sempre in allarme la difesa avversaria, fino al 90simo quando Ali Bhadori approfitta di un contropiede lanciato da Stefan Simunovacki (difensore centrale). La partita termina con la vittoria, quarta consecutiva, degli uomini del Presidente Teggi che  hanno ormai preso coscienza della loro forza ed iniziano a sentire profumo di alta classifica.

L’Origlio-Ponte Capriasca ha comunque confermato la bontà della rosa ed una base di gioco concreta ed interessante; sarà certamente tra le protagoniste della prossima primavera. Nel Porza, una delle rose più giovani della lega, vanno citati tutti con in testa il Capitano Gaudenz Beretta.

Ecco il video della seconda rete: