Nel Gruppo 1 con una vittoria lo Stabio festeggerebbe la promozione; nel Gruppo 2 serve un punto al Gnosca; nel Gruppo 3 tremano i Portoghesi Ticino

Chi raggiungerà il Locarno (Gruppo 3) in Quarta Lega conquistando la promozione attraverso la vittoria del proprio girone di campionato? E chi invece sarà ripescato come miglior seconda classifica (una o due squadre)?

Prima di fare qualche calcolo, quando alla fine dei campionati mancano soltanto due giornate, facciamo un breve ripasso del regolamento. Nel caso in cui nessuna squadra ticinese retrocedesse dalla Seconda Interregionale (attualmente il Novazzano è a +5 dalla zona retrocessione) allora le promosse in Quarta Lega sarebbero: A) le vincitrici dei tre gruppi di Quinta Lega B) le migliori due seconde classificate (che diventerebbe una sola in caso di retrocessione del Novazzano). Con quali criteri si stabilisce la miglior seconda? 1) Miglior coefficiente tra i punti acquisiti e le gare disputate 2) Miglior coefficiente classifica fair play 3) Miglior coefficiente tra le reti segnate e le reti subite.

Nel Gruppo 1 lo Stabio vincendo la delicatissima sfida contro il Rapid Lugano avrebbe la matematica certezza del primo posto (e conseguente promozione), in caso di sconfitta ci sarebbe invece da tremare perché i gialloneri (anche chiudendo al secondo posto) rischierebbero di restare a bocca asciutta per l’eventuale peggiore coefficiente punti/partite rispetto alle altre due seconde dei tre gruppi di Quinta Lega. Lo Stabio non giocherà l’ultima giornata dovendo rispettare il turno di riposo.

Sempre nel Gruppo 1 partita assolutamente da non sbagliare per il Rovio, impegnato in casa dell’Arzo (che ha ancora qualche piccola chance di arrivare sia primo che secondo). I biancorossi di Sala vincendo contro l’Arzo e poi domenica prossima in casa del Rancate raggiungerebbero quota 44 punti e come minimo avrebbero la certezza del secondo posto con un coefficiente punti/partite inattaccabile, vale a dire matematica promozione. Per l’Arosio, infine, che ospiterà il Melide, vale più o meno il discorso fatto per l’Arzo: promozione difficile ma non impossibile, come prima o seconda classificata, a patto però di totalizzare 6 punti nelle ultime due giornate ancora da giocare e che negli altri due gironi di Quinta Lega le pretendenti al secondo posto non facciano bottino pieno.

Meno intricata la situazione nel Gruppo 2 con la capolista Gnosca a cui basta un punto (in casa contro l’Isone) per festeggiare la matematica promozione e vittoria del campionato. Ai Biaschesi servono invece due vittorie, questa domenica in casa dell’Aquila e domenica prossima contro il Gnosca, per avere la certezza del secondo posto e della promozione grazie al coefficiente punti/partite e alla miglior classifica fair play rispetto alle altre eventuali seconde. Qualche possibilità di secondo posto anche per la Juventus Cresciano che deve ancora giocare tre partite per arrivare a un massimo di 42 punti (e un ottima classifica fair play): prima la trasferta contro il Rapid Bironico, poi il recupero con il Gnosca e infine la sfida casalinga contro il Lodrino.

Nel Gruppo 3 con il Locarno già vincitore del girone e promosso in Quarta Lega, si lotta esclusivamente per la seconda posizione. Tremano i Portoghesi Ticino che fino a qualche settimana fa sembravano inattaccabili, ma che le ultime tre sconfitte consecutive hanno reso vulnerabile e questa domenica riposeranno. I Portoghesi anche vincendo l’ultima di campionato contro l’Audax Gudo, successo che li porterebbe a 43 punti, rischierebbero di restare fuori dal ripescaggio promozione complice una brutta classifica fair play. Ha infine ancora speranze di promozione il Moesa, a patto però che la squadra di Luca Decristophoris vinca entrambe le partite che le restano da giocare, prima contro il Tegna e poi con il Makedonija: con due successi i bianconeri salirebbero a 43 punti e il ripescaggio in Quarta Lega potrebbe arrivare grazie alla buona classifica fair play unita a qualche piccolo passo falso delle squadre in lotta per il secondo posto negli altri due gironi.

21ª GIORNATA – QUINTA LEGA – GRUPPO 1

Domenica

16:30 Arzo – Rovio

16:30 Sessa – Villa Luganese

16:30 Porza – Origlio Ponte Capriasca

16:30 Arosio – Melide 2

16:30 Stabio – Rapid Lugano 2

21ª GIORNATA – QUINTA LEGA – GRUPPO 2

Venerdì

20:30 Preonzo – Bodio

Sabato

19:30 Chironico – Pollegio

Domenica

16:30 Rapid Bironico – Juventus Cresciano

16:30 Gnosca – Isone

16:30 Aquila – Biaschesi

21ª GIORNATA – QUINTA LEGA – GRUPPO 3

Venerdì

20:30 Pedemonte – Gorduno

Domenica

16:30 Makedonija – Codeborgo

16:30 Moderna – Audax Gudo

16:30 Moesa 2 – Tegna

18:00 Aramaici Suryoye – Locarno