In primavera l’Insema giocherà nei Coca Cola B insieme a Lugano e Bellinzona, la squadra di mister Porcu si sta preparando a nuove sfide per scontrarsi con i propri limiti e provare a superarli

Coca Cola B: tutto vero per l’Insema che ha vinto il campionato Allievi B1 (davanti a Savosa Massagno e Ram) e che in primavera giocherà nei Coca Cola insieme a Lugano, Bellinzona, Selezione Locarnese, Chiasso e Mendrisio.

«È stata una grande soddisfazione – racconta Stefano Porcu, allenatore dell’Insema B1 – ma l’aspetto più positivo di questa prima parte di stagione è stato l’entusiasmo e la partecipazione che tutti i ragazzi hanno dimostrato. In modo particolare, forse paradossalmente, mi hanno stupito per passione e presenza soprattutto chi ha avuto meno occasioni di giocare. Per quanto riguarda invece l’aspetto sportivo, sono molto soddisfatto di come la squadra sia sempre stata propositiva e abile nella ricerca del gol (miglior attacco del girone con 55 reti realizzate), mentre dobbiamo ancora crescere nell’equilibrio tra i reparti e nella gestione della palla».

Insema primo in classifica nel girone autunnale Allievi B1 dopo un avvincente duello a tre squadre con Savosa Massagno e Ram, precedute rispettivamente di due e tre punti. Ma in questa fascia di età è così importante il risultato sportivo? «Penso che allenare questa fascia di età – prosegue mister Porcu – sia molto appagante. Quando riesci a lavorare con un gruppo di buona qualità puoi proporre qualsiasi cosa, sia a livello tattico che tecnico, e riesci ancora a incidere sulla formazione e sulla crescita di ogni singolo ragazzo. Il risultato è importante perché porta entusiasmo, accresce la stima di ogni giocatore e dà forza alle proposte dell’allenatore. Detto questo, credo sia obbligo di ogni allenatore dare ai ragazzi tutte le nozioni possibili, affinché siano poi loro a scegliere in piena autonomia le soluzioni migliori nell’ arco della partita. Per quanto mi riguarda, inoltre, dedico molto per cercare di far capire quanto sia importante il concetto di gruppo, la sacralità del significato di squadra».

In primavera i Coca Cola B, un campionato impegnativo dove sarà bello confrontarsi con squadre del calibro di Lugano e Bellinzona, ma dove si potrà sbagliare pochissimo: «Non ho ancora parlato con la società – continua Stefano Porcu – quindi non so cosa si aspetti. Immagino che si attenda il progredire di quel processo di crescita di tutto il movimento che ha visto all’opera in questi anni molte persone, che vi hanno dedicato tempo e passione. Come squadra, i nostri obiettivi saranno invece quelli di andare alla ricerca di noi stessi, scontrarci con i nostri limiti per cercare di superarli, confrontandoci con nuove realtà che ci permetteranno di crescere ulteriormente».

Mister qual è la cosa più bella e quella più difficile nell’allenare ragazzi di questa età (Allievi B)? «L’aspetto più bello è quello di poter lavorare con ragazzi giovani, lavorare cioè con coloro che saranno il nostro futuro. Quello più difficile è invece cercare nel minor tempo possibile a disposizione di proporre ai ragazzi tutto il necessario per farli crescere sia come uomini che come giocatori». C’è un momento della prima parte della stagione che le è rimasto nel cuore? «Sì certo, il giorno 6 agosto. È iniziata da lì la nostra fantastica avventura che ci ha portato a un’esaltante prima parte di stagione, con un meraviglioso gruppo di ragazzi»

CLASSIFICA ALLIEVI B1

PTGVNPPPGFGS
Insema2511812-155520
Savosa Massagno2311722-504523
Ram2211713-73125
San Bernardo2111632-83119
Rapid Lugano2111704-223827
Sassariente1711524-103225
Sementina Tre Torri1411434-252732
Ascona1311434-42522
Stabio1111335-332939
Locarno Solduno1011326-111935
Arzo411128-61836
Goal0110011-22754

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

5L-2: Isone, mister Regazzoni tra Coppa e campiona... In campionato i bianconeri sembrano tagliati fuori dal discorso primo posto, senza nessuna pressione gli obiettivi potrebbero essere la Coppa di Q...
Intervista a Giona Morinini, psicologo dello Sport... Giona Morinini è da molto tempo attivo nell'ambito dello sport in generale ed è anche autore del libro "Felicemente sportivi, allenarsi alla gentilez...
CCJL Allievi C: Lugano e Rapid Lugano sono ancora ... Nulla da fare per il neo promosso Team Riviera, poche sorprese nella 1ª giornata del girone primaverile Coca Cola Allievi C Prima giornata del gi...
3L-1: Vacallo, mister Zappella “vorrei non perdere... Come si fermano Malcantone e Collina d’Oro? Forse può spiegarcelo mister Zappella del Vacallo che nelle ultime due giornate ha rallentato la corsa...
Roberto Baggio: se sei umile… Roberto Baggio è un personaggio molto sensibile al fattore umano, ecco una delle sue frasi, estremamente importanti nello sport e nella vita. "Se...
Team Ticino, altro ottimo weekend, 3 su 4 Un ottimo weekend per le quattro squadre del Team Ticino. Tre vittorie e una sola sconfitta hanno confermato la qualità della preparazione fatta in ...
4L-1: Agno strada spianata, Sacha Cattelan “grande... Dal sito internet dell'FC Agno Il Bioggio ha giocato alla pari, ma un’invenzione di Casolini per Gaspar ha deciso la gara, nei biancoviola è pro...
5L, sintesi della 1ª di ritorno: allo Stabio il bi... Segnali di risveglio per Villa Luganese e Pedemonte, il Rapid Bironico è ancora vivo, Moderna e Portoghesi Ticino non si danno per vinti GRUPPO 1...
4L, sintesi della 1ª di ritorno: Agno è fatta? Il ... Azzurra e Comano rallentano, il Sant’Antonino sale minaccioso, la cura Campagnuolo sembra aver rivitalizzato i Lusitanos GRUPPO 1 L’Agno vince 1...
3L, sintesi della 2ª di ritorno: Malcantone cinico... Tenero Contra e Semine in rampa di lancio, il Sementina è una macchina perfetta, rialzano la testa i Carassesi GRUPPO 1 Grazie a un gol spettaco...