Per il suo quarto impegno dell’estate, il Lugano si è scontrato con i tedeschi dell’Ingolstadt nella fresca cittadina altoatesina di Bolzano

La partita tra le due formazioni ha visto un inizio favorevole ai bianconeri, i quali, sfruttando le loro abilità balistiche, hanno aperto le marcature già dopo 6 minuti grazie a Rodríguez, abile a sfruttare il lavoro preparatorio dell’instancabile duo Gerndt-Lavanchy.

Tra il quindicesimo e il venticinquesimo i rossoneri riescono a uscire dal guscio, procurandosi un’occasione e mezza per rimettere la contesa in parità. La deviazione di Kutschke prima e la conclusione di Schröck poi terminano rispettivamente a lato di un nulla e alta sopra la traversa.

Poco prima della mezz’ora tocca a Gerndt impensierire la retroguardia teutonica. Solamente un intervento provvidenziale e all’ultimo istante di Kurzweg nega allo svedese la gioia del gol. Nell’ultima parte di prima frazione i ticinesi mantengono a piacimento il possesso della palla senza subire alcunché.

Al rientro dagli spogliatoi i luganesi proseguono nel loro monologo, creandosi due ottime chance per raddoppiare nel breve volgere di tre giri d’orologio. Particolarmente importante la prima delle due, con il portiere tedesco Buntić che respinge miracolosamente un tentativo di Lavanchy da distanza ravvicinata.

Esattamente all’ora di gioco arriva il pareggio dell’Ingolstadt. Da Costa, subentrato al 46′ a Baumann, riesce solamente a deviare un tiro di Diawusie e nulla può sul tap-in di Bilbija. La rete bavarese è giunta tra due altre grosse opportunità, entrambe a opera di Sussek.

Il punto del pareggio mette le ali all’FCI. Al 68′ Kaya non trova il fondo della rete, perché il suo colpo di testa dai 5 metri va a lambire il montante per poi uscire dal campo. Tre minuti più tardi, però, sono i ragazzi di Celestini che vanno vicini al due a uno con una velenosa punizione dalla sinistra.

L’ultimo quarto d’ora scivola via senza alcun ulteriore sussulto di rilievo. Per i sottocenerini è il secondo pareggio consecutivo dell’estate, mentre per i tedeschi si tratta della prima “X” alla sesta uscita pre-stagionale (in precedenza, quattro vittorie e una sconfitta).

***

Amichevole – BoznerArena, Bolzano

FC Lugano-FC Ingolstadt 04 1-1 (1-0)

Reti – 6′ Francisco Rodríguez 1-0, 60′ Filip Bilbija 1-1.

FC Lugano (3-1-4-2) – Noam Baumann (46′ David Da Costa); Ákos Kecskés (46′ Fulvio Sulmoni), Mijat Marić, Fabio Daprelà; Olivier Custodio; Numa Lavanchy, Jonathan Sabbatini (46′ Marco Aratore), Bálint Vécsei, Linus Obexer (46′ Domen Črnigoj); Francisco Rodríguez, Alexander Gerndt. Allenatore: Fabio Celestini.

FC Ingolstadt 04 (4-2-2-2) – Fabijan Buntić, Peter Kurzweg (46′ Michael Heinloth), Björn Paulsen (46′ Jonatan Kotzke), Benedikt Gimber (46′ Thomas Keller), Gabriel Weiss (46′ Marcel Gaus); Konstantin Kerschbaumer (46′ Georgios Pintidis), Tobias Schröck (46′ Robin Krausse); Maximilian Wolfram (46′ Agyemang Diawusie), Serkan Firat (46′ Patrick Sussek); Goran Karanović (46′ Filip Bilbija), Stefan Kutschke (46′ Fatih Kaya). Allenatore: Jeff Saibene.

Note – Lugano senza Mattia Bottani (indurimento del flessore), Eloge Yao e Roman Macek (infortunati).