3.000.000 di visualizazioni nel 2017, le vuoi anche per la tua azienda?

Autore: Pier Luigi Giganti

Philip Degen e l’esempio di H&H

Il momento a Basilea è particolarmente delicato. Come sempre in questi casi, si sa ciò che si perde ma non si sa ciò che si trova. Il duo Burgener – Streller è animato dalle migliori intenzioni, ma rimpiazzare due colossi come Heusler e Heitz sarà tutt’altro che banale. A magnificare le doti dell’attuale presidente e del direttore sportivo è l’ex laterale dei rossoblù Philipp Degen. “Heusler e Heitz costituiscono un esempio di come si dovrebbero mantenere i rapporti con i calciatori che hanno scritto la storia del Basilea, fanno loro capire che saranno sempre ben accetti nella società. Nel...

Leggi qui..

Lichtsteiner lascia il segno!

  Si sa che Stephan Lichtsteiner non è un giocatore tenero. Vedere le immagini del piede del centrocampista messicano Herrera (nella foto gentilmente concessa dal Porto) dopo l’ottavo di finale di Champions tra la Juve e il club portoghese ha corroborato questa percezione. Al 50′ della sfida tra bianconeri e lusitani, poi vinta dagli ospiti per 2-0, il laterale svizzero ha commesso un fallo sul giocatore del Porto il quale, nonostante gli evidenti segni sul suo arto inferiore, ha comunque continuato a giocare fino al 90. Il numero 26 della Juventus è stato ammonito per il suo intervento scorretto, mentre...

Leggi qui..

Il Lucerna perde i pezzi: dopo Puljic adesso è l’ora di Thiesson

Jerome Thiesson è un giocatore del Minnesota. Il club, che giocherà quest’anno per la prima volta nella MLS, ha annunciato l’acquisto del laterale difensivo in provenienza dal Lucerna dove ha giocato 222 partite e segnato 2 reti. Lo zurighese in precedenza aveva anche difeso i colori del Bellinzona, dello Zurigo e del Wil. Il 29enne ha firmato fino alla fine di dicembre del 2018 con opzione per l’anno successivo. Adrian Heath, tecnico dello United ed ex attaccante dell’Everton, ha affermato: “Thiesson è incredibilmente versatile, ha due piedi eccellenti e può giocare sia come terzino destro sia come terzino sinistro”....

Leggi qui..

Terremoto a Basilea!

Che succede a Basilea? La notizia ha iniziato a circolare domenica mattina e il presidente Bernhard Heusler non l’ha smentita nell’intervallo della partita tra i rossoblù e il Losanna. In sintesi, Heusler e il direttore sportivo Heitz lasceranno a fine stagione. Al loro posto, se nel mese di giugno l’assemblea dei soci lo confermerà (e appare una formalità) arriveranno l’imprenditore del mondo dei media Bernhard Burgener e l’indimenticato attaccante dei renani, Marco Streller a cui sarà affidata la gestione sportiva. E le sorprese non sono finite. Perché a dare una mano a Streller potrebbe essere il suo compare di...

Leggi qui..

RSL – il power ranking della 21esima giornata

Ecco il power ranking della terza tornata di ritorno della Super League secondo Chalcio: 1. Basilea: è talmente superiore che a volte mette il pilota automatico e si dimentica di giocare. Quando riprende il comando delle operazioni però non ce n’è per nessuno; 2. San Gallo: ora che ha imparato anche a segnare la formazione del Kybunpark può guardare alla seconda parte del campionato con rinnovato interesse; 3. Thun: gioca a viso aperto su uno dei terreni più insidiosi della divisione. Mira alla posta piena ma finisce per conquistare un punto, comunque utilissimo. Piccoli passi verso la salvezza; 4. Sion:...

Leggi qui..
close

Condividi!