In casa della capolista, il Chiasso incassa una sconfitta netta e……preoccupante per il futuro…

Servette – Chiasso  5:1 (2:0)

Reti: 23′ Schalk 1:0, 27′ Alphonse 2:0, 51′ Alphonse 3:0, 57′ Wütrich 4:0 ( rigore), 75′ Josipovic 4:1, 92′ Kone 5:1.

Servette: Frick; Sauthier, Routis, Rouiller, Severin; Imeri; Stevanovic (87′ Mfuyi), Wüthrich (72′ Antunes), Cognat; Schalk ( 58′ Kone), Alphonse (58′ Follonier) ;

Chiasso: Mossi; Alessandrini, Martignoni, Ajeti (36′ Lurati), Belometti (57′ Malinowski); Padula, Rey

(73′ Kabacalman), Bahloul, Guidotti; Josipovic, Batista (68′ Carvalho).

Note: Stade de Genève 2’713 spettatori. Arbitro: sig. David Schärli. Servette privo di Cespedes, Lang, Souare, Busset, (infortunati). Chiasso senza Charlier, Milinceanu, Musto ( infortunati ), Adamczyk  (ammalato), Guerchadi e Chuck ( non convocati). Ammonito: 54′ Cognat.

Non c’è stata partita tra la prima della classe e l’ultima della classifica. Pesante il risultato, 5-1 a favore dei ginevrini, la differenza tra le due squadre è stata netta. La compagine ticinese ha retto solo per 25 minuti poi sono arrivate le reti dei padroni di casa. La prima è arrivata a seguito di un errore difensivo, la seconda grazie ad un colpo di testa. Da qui i granata hanno dilagato, trovando altre 3 reti, una delle quali su calcio di rigore. In casa rossoblù da notare il palo colpito da Padula e la bella rete ( il 4-1) siglata dal solito Josipovic .

Per fortuna anche il Kriens, 1-2 in casa con il Winterthur, ha perso e quindi sono rimasti 4 i punti di differenza tra la penultima e il team chiassese.

Sabato prossimo il Chiasso si recherà sul difficile, ma non impossibile campo del Rapperswil ( inizio ore 18.00), attualmente settimo in classifica; un match importante per la classifica e il morale. Ci si attende dagli uomini di Manzo una pronta reazione.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp