Prima (meritata) vittoria esterna per la squadra di Konrad Fünfstück.

I sangallesi hanno espugnato il “Riva IV” al termine di una partita avuta sempre sotto controllo dopo l’episodio chiave che dopo soli tre minuti ha lasciato i rossoblu in 10 per la giusta espulsione di Cvetkovic, reo di un fallo nei confronti dell’ex Cortelezzi che il Sig. Cibelli non avrebbe potuto sanzionare differentemente.

Nonostante l’inferiorità numerica il Chiasso – in realtà mai pericoloso dalle parti di Baumann – si è difeso con buona esperienza, ma alla lunga il Wil ha trovato il goal partita sfiorato a più riprese e mancato di un soffio nel primo tempo quando una transizione ben conclusa sull’asse Cortelezzi-Audino ha visto il neo ritornato colpire il palo alla sinistra di Russo. Lo stesso Audino è stato all’origine del goal partita calciando dalla destra l’angolo sul quale è svettato più in alto di tutti Muslin la cui correzione aerea ha permesso al bene appostato Savic di beffare la difesa rossoblu, praticamente immobile.

E’ stata questa la prima rete stagionale dell’ex Sampdoria che nonostante il poco spazio ricevuto dal tecnico tedesco resta un giocatore molto importante per la Challenge League. Quella di Andelko Savic (Foto archivio CHalcio) è stata la rete numero 11 in SFL in 73 partite. Imbronciato il pubblico della tribuna che non ha gradito oggi le scelte tecniche di Abascal. Brutto scivolone per il Chiasso. Anche se la classifica non conta, Belometti e compagni avrebbero potuto approfittare delle sconfitte di Aarau e Rapperswil per fare un notevole affare. Classifica questa sera meno amara per il Wil che lascia dietro di sé il Wohlen, battuto nettamente ieri sera alla Niedermatten dal Winterthur di Livio Bordoli.