Incredibile rimonta del Chiasso. Nel giro  di 5 minuti rovescia il risultato;  di Josipovic e Belometti le reti determinanti  per la vittoria e la salvezza. Rapperswil sconfitto ad Aarau per 1 a 0 retrocede in Prima Lega Promotion.

 

Wil – Chiasso 1:2 (1:0 )

Reti: 23’Hefti 1:0, 75′ Josipovic 1:1, 80′ Belometti 1:2.

Wil: Kostadinovic; Von Niederhäusern, Havenaar, Rahimi, Gasser (69′ Schällibaum); Gonçalves, Schmid, Scholz (87′ Savic), Hefti (72′ Sejdija) , Lombardi (81′ Latifi); Cortellezzi.

Chiasso: Bellante; Perico (53’Malinowski), Alessandrini, Martignoni; Giorno (75′ Manicone), Bahoul, Guidotti (62′ Charlier), Padula, Belometti; Pollero (81′ Lurati), Josipovic.

Note:  IGP Arena, 1’280 spettatori. Arbitro: Sig. Stefan Horisberger. Wil senza Breitenmoser e Audino (squalificati), Djordevic, Silvio,  Schäppi, Gülünay, Ze Eduardo (infortunati), Hermann  (non convocato). Chiasso privo di Brivio (squalificato), Iberdemaj e Ajeti (infortunati), Nsiala, Nsumbu, Milinceanu e Adamczyk (non convocati).  Ammoniti: 39′ Belometti, 73′ Schällibaum, 80′ Kostadinovic, 87′ Latifi.

Ieri a Cornaredo “il miracolo” bianconero, oggi i tifosi ticinesi si aspettavano un ulteriore  secondo exploit, questa volta da parte della  compagine rossoblu, arrivato puntulamente  con una magia da parte della squadra diretta da Manzo.

Per rimanere in Challange League i rossoblu dovevano vincere a Wil e sperare nella vittoria dell’Aarau sul Rapperswil. Dopo 45 minuti tutto questo sembrava molto improbabile. Il Chiasso era sotto di una rete e il Rapperswil pareggiava ad Aarau. Poi nei secondi 45 minuti, tutto è cambiato. Inizialmente gli argoviesi andavano in vantaggio e poi  il Chiasso nel giro di 5 minuti, dapprima pareggiava con Josipovic (puntuale sotto porta), poi Belometti trovava lo spiraglio giusto per trovare quella rete valsa una salvezza targata “last minute”.

Il calcio in questi due giorni ha regalato veramente momenti elettrizzanti. Penso nessun regista poteva scrivere trame più drammatiche.

Dopo 45 minuti giocati sottotono, il Chiasso nella ripresa ha aumentato il ritmo e cercato con insistenza la via della rete. All’origine delle due reti, altrettanti traversoni arrivati in area. Gli innesti mandati in campo dall’allenatore italiano sono stati azzeccati, il Wil forse già pago del risultato, ha sottovalutato l’energia in corpo degli ospiti. Un micidiale uno-due ha concretizzato questa agognata salvezza. Al fischio finale, come già ieri a Cornaredo, la lunga attesa per sapere il risultato finale di Aarau (scandaloso il ritardo!!), poi  alla notizia della sconfitta del Rapperswil, il clan chiassese  ha potuto dare libero sfogo all’incredibile gioia.

Onde chiudere definitivamente questa stagione, bisognerà attendere i prossimi giorni, per sapere se il ricorso dello Sciaffusa, in chiave ottenimento della della licenza verrà accettato…oppure se nei supplementari il Rapperswil si troverà nuovamente in Challange League.

Adesso tempo di analisi e ….preparare a dovere la prossima stagione.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: