La vita di Markus Neumayr è tornata a essere serena – © aargauerzeitung.ch

Chiusa la sfortunata parentesi in Iran tra le fila dell’Esteghlal FC, Markus Neumayr non ha tentennato un attimo ad accettare l’offerta dell’Aarau, la prima squadra a farsi avanti per averlo con sé

In un’intervista esclusiva rilasciata al quotidiano locale Aargauer Zeitung, il 32enne centrocampista tedesco, in possesso pure del passaporto rossocrociato, ha rivelato che la scelta di giocare per il club bianconero “è stato un atto dovuto nei confronti di una società che mi ha cercato per prima”. E questo “nonostante avessi altre offerte interessanti sul tavolo”.

Eppure, l’ultima avventura in terra d’Oriente non era iniziata in maniera egregia: “Una volta abbiamo giocato davanti a 90’000 spettatori, uno spettacolo per qualsiasi giocatore, che non attende altro che questi momenti”. Con il tempo, però, le sensazioni positive si sono tramutate in negatività e la vita è diventata insopportabile: “Per i tifosi ero la superstar, ma io non me la sentivo di giocare questo ruolo”.

“Il piano famigliare era inizializzare a una nuova cultura i nostri figli – racconta ancora l’ex calciatore del Bellinzona -. Una vita così faticosa non è però l’ideale per loro”. La distanza dai propri cari è risultata infine l’aspetto determinante per cambiare strada e prendere vie diverse. Ora, a 32 anni è tornato a respirare la tranquillità della Svizzera, Paese che conosce come le sue tasche. La scelta di accasarsi all’Aarau è stata fatta appunto per questo: giocare sereno, sapendo di non venir criticato per quello o per chi sei. Questa è la nuova vita di Markus Neumayr, un ragazzo semplice che in campo ama fare le cose in grande.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Rapperswil, l’ultimo posto è fatale: Urs Mei... Urs Meier - © fcrj.ch L'ultimo posto in classifica è stato la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso: da oggi, Urs Meier non è più l'alle...
Chiasso, pesante sanzione pecuniaria per Nicola Bi... Le due procedure a carico di Nicola Bignotti hanno trovato la loro conclusione con la decisione finale della Commissione di Disciplina della Swiss F...
Chiasso, dopo soli 6 mesi Batista saluta e vola in... Facundo Batista - © Twitter AA Ponte Preta In questo girone di ritorno, il Chiasso e mister Andrea  Manzo non potranno contare sull'apporto offens...
Aarau, Frontino annuncia il ritiro a fine stagione... Gianluca Frontino - © Chris Iseli/Aargauer Zeitung In un'intervista rilasciata all'Aargauer Zeitung, il capitano dell'Aarau Gianluca Frontino ha a...
BCL, la preview di Chiasso-Wil: sconfiggere i sang... Nel primo pomeriggio di domani, il Chiasso affronterà il Wil nel quadro della 25ª giornata di Brack.ch Challenge League A partire dalle ore 14:30 i...
BCL, David Schärli torna a Chiasso per il secondo ... David Schärli - © football.ch La Swiss Football League ha reso note le designazioni arbitrali concernenti gli incontri del 25° turno di Brack.ch C...
Vaduz, prosegue la pianificazione sportiva in vist... Jens Hofer (a sinistra), a fianco del direttore sportivo Franz Burgmeier - © fcvaduz.li Il Vaduz ha comunicato il proseguimento della sua pianific...
Chiasso, Anthony Mossi convocato dalla sua naziona... In vista della partita di qualificazione alla prossima edizione della Coppa d'Africa, il ct della Repubblica Democratica del Congo ha convocato Anth...
Servette, Jérémy Frick fedele ai colori granata: r... Jérémy Frick (a destra) - © servettefc.ch Il Servette ha comunicato di aver trovato l'accordo con Jérémy Frick per un prolungamento del contratto ...
Lucerna, sottoscritta una collaborazione con Krien... Il Lucerna ha reso noto quest'oggi di aver sottoscritto una collaborazione con il Kriens e il Team Zugo Il partenariato tra i tre consorzi si basa ...