Bordoli01-8Ci è voluta la sconfitta contro il Chiasso per convincere la dirigenza dello Sciaffusa a sollevare dal incarico di allenatore della prima squadra Axel Thoma, subentrato a Jacobacci senza riuscire a lasciare il segno. La volontà del club, inizialmente, era quello di far valere il senso della pazienza  piuttosto che prendere drastiche decisioni di pancia.
Eppure, l’ennesima sconfitta è stata considerata ‘di troppo’ anche dalla sempre paziente dirigenza giallonera. Forse dettata dalla voglia di riscatto immediato e sperando in un derivante scossone interno in vista dell’importantissima sfida salvezza contro il Wohlen, fissato un po’ come ultimo treno possibile per la salvezza.
Così, l’anno nuovo dello Sciaffusa inizierà con il nuovo stadio pronto ad abbracciare i nuovi padroni e un nuovo allenatore. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione nei giorni scorsi, il nome più caldo per sostituire Thoma è quello di Livio Bordoli rimasto a piedi dopo la breve esperienza dello scorso anno ad Aarau. Il tecnico, autore della promozione in Super League con il Lugano, richiederebbe però delle garanzie importanti sotto il punto di vista tecnico.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS