Lo Zurigo, terzo nella classifica di Raiffeisen Super League, ha comunicato di aver risolto consensualmente il contratto che lo legava a Dzengis Cavusevic fino a giugno 2018

L’attaccante sloveno era stato acquistato dai tigurini nel luglio 2016 e in 42 presenze con la maglia biancoblu ha messo a segno 12 reti e 9 assist. La sua carriera è stata spesso caratterizzata dagli infortuni (in particolare due rotture del legamento crociato in due stagioni differenti), che ne hanno bloccato la crescita nel momento dell’esplosione. In totale, i match persi per malanni vari sono stati 67.

Il 30enne ha conosciuto il nostro Paese nel 2010, quando venne prelevato dal Wil, squadra con la quale, in 64 partite giocate, ha siglato ben 32 gol. Un bottino che gli ha permesso di fare un salto di qualità, approdando, due stagioni dopo, al San Gallo. Con i biancoverdi, ha infilato le porte avversarie per 13 volte in 85 occasioni.

Vista la penuria (in termini di reti segnate) nel reparto d’attacco bianconero, l’occasione di accaparrarsi un giocatore esperto e che conosce il calcio svizzero è a portata di mano. In più, lo stato di “parametro zero” di Cavusevic potrebbe agevolare e, in un certo senso, facilitare l’offensiva dei dirigenti del Lugano, sempre attenti a questo tipo di situazioni. Che un pensierino per lo sloveno sia già stato fatto?

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS