Patrick Luan – © FC Sion

Il Sion ha reso noto di aver acquistato due calciatori per il suo reparto offensivo. Al Tourbillon approdano il 20enne brasiliano Patrick Luan e il 30enne ivoriano Konan Oussou

Il centravanti carioca darà avvio alla sua carriera europea in Vallese. Come si può apprendere dal sito ufficiale del club biancorosso, ha un senso del gol e un’immensa voglia di iniziare la sua avventura nel Vecchio Continente.

Il tecnico Stéphane Henchoz e il suo staff lo hanno potuto osservare dall’inizio della preparazione. Luan ha fatto da subito una buona impressione, meritandosi di raggiungere la colonia di giovani talenti sudamericani, composta da Baltazar, Philippe e Cleilton Itaitinga.

«Mi sento bene qui in Vallese. Evidentemente, la presenza di tutti i miei connazionali giocherà un ruolo importante nella mia integrazione», spiega la punta, che non ha dimenticato di citare Adryan, Raphaël Rossi Branco e José Sinval, anch’essi brasiliani.

Anche l’attaccante africano (foto sotto) si è conquistato un posto in rosa al termine della prima settimana di preparazione. La sua notevole esperienza gli farà comprendere con più facilità il calcio europeo.

Il piccolo mistero sul suo nome viene risolto dal diretto interessato: «Il mio nome è Konan ed è così che tutti mi chiamano. Oussou, invece, è il mio cognome».

Christian Zermatten, coordinatore tecnico del Sion che conosce bene il calcio africano, ha spiegato: «Konan ha giocato in diverse squadre e ha segnato praticamente dappertutto. È possente e, soprattutto, ha il senso del gol. È un aspetto che ha provato nel corso di questa prima settimana di allenamenti. In più, ha della personalità, che è una caratteristica altrettanto importante. Nella sua carriera non ha avuto molte opportunità. Per esempio, nel 2012 in Egitto il campionato venne interrotto a causa di problemi politici e lui non poté dimostrare tutte le sue capacità. Tuttavia, è un talento consacrato».

 

Konan Oussou – © FC Sion