Senad Lulić – © cittaceleste.it

Otto anni or sono Senad Lulić decise di lasciare la Svizzera e sposare la causa della Lazio, di cui veste tuttora la fascia di capitano. In scadenza al termine della corrente stagione, il 33enne non rinnoverà, in quanto sta pensando a un ritorno in Svizzera

Ciò è almeno quanto riferisce il portale online capitolino cittaceleste.it, che spiega che l’ex calciatore di Bellinzona, Grasshopper e Young Boys non resterà nella città eterna, dato che la sua famiglia vorrebbe rientrare nella nazione in cui tutto è cominciato. La società biancoceleste vorrebbe tuttavia trattenerlo, soprattutto se riuscisse a ottenere la qualificazione alla fase a gironi della prossima edizione di UEFA Champions League.

Il laterale di difesa o centrocampista sinistro bosniaco è legato alla Svizzera, visto che ha trascorso buona parte della sua carriera, iniziando nelle giovanili del Coira per poi trasferirsi all’ombra dei Castelli (63 incontri in Brack.ch Challenge League) e in seguito sulle rive della Limmat e nella capitale federale (72 partite complessive in Raiffeisen Super League). Con la Lazio ha finora collezionato 339 apparizioni, conquistando due volte la Coppa Italia e una Supercoppa Italiana.