Bellinzona e Chiasso solo una delle due può ancora sperare di togliere il primato al Lugano, ma l’impresa è quasi impossibile; l’INSEMA torna in gioco per la salvezza

Lugano a un niente dal titolo d’autunno, a Bellinzona e Chiasso serve un miracolo (sportivo) per sottrarre ai bianconeri la vittoria di metà anno. Sassariente matematicamente salvo nonostante la sconfitta, l’INSEMA torna a sperare per la salvezza, sarà decisiva la prossima sfida contro il Rothenburg (scontro diretto).

Sassariente – Lugano 1-3 – Lugano a un niente della conquista del titolo d’autunno: se nel weekend prossimo i bianconeri dovessero vincere contro lo Zug sarebbero matematicamente campioni, irraggiungibili sia da Bellinzona e Chiasso nonostante queste due squadre abbiano giocato una partita in meno. Nonostante la sconfitta Sassariente matematicamente salvo con una giornata di anticipo. I marcatori: per il Lugano Schittino, Alshikh (rigore) e Knezevic (rigore) e per il Sassariente Nicolo Acco.

Chiasso – Team Obwalden 4-0 – Netta vittoria per il Chiasso che resta in corsa per il primo posto, anche se le probabilità di conquistarlo si riducono al lumicino, perché se il Lugano dovesse vincere l’ultima partita di campionato (girone autunnale) sarebbe matematicamente primo. Due gol per tempo per i rossoblù di Rota: nella prima parte di gara reti di Meoli (rigore) e Nicastri; nella ripresa doppietta personale per Meoli e sigillo finale di Bonacina.

Aegeri – Bellinzona 2-4 – Speranze di primo posto appese a un filo per il Bellinzona che deve vincere obbligatoriamente le ultime due partite che le restano da giocare (contro il Chiasso e il Sassariente) e sperare che il Lugano perda o pareggi contro lo Zug nell’ultima giornata del girone. Nella vittoria per 4-2 in casa dell’Aegeri reti granata di Alan Togni (doppietta), Michel Paris e Nathan Stacchi.

INSEMA – Schattdorf 4-1 – Grazie al successo casalingo contro il Schattdorf (4-1 firmato da una tripletta di Barizzi e un gol di Injic), l’INSEMA di Mastromarino torna in corsa per la salvezza: i gialloblù per restare nei Coca Cola A dovranno assolutamente vincere la prossima sfida contro il Rothenburg (scontro diretto), ma anche in caso di pareggio avrebbero un’altra possibilità nel recupero del 17 novembre contro Team Obwalden. Se però contro il Rothenburg dovesse arrivare una sconfitta, la retrocessione sarebbe matematica.

Nelle restanti due partite della 10ª giornata in cui non erano impegnate squadre ticinesi: Zug-Rothenburg 3-1 e Kriens-Küssnacht Weggis 0-1.

 

CLASSIFICA CCJL-A (CAMPIONATO AUTUNNALE)

PTGVNPPPGFGS
Lugano2710901-134114
Bellinzona239720-103512
Chiasso229711-4318
Zug 941710523-82419
Kriens1711524-93224
Team Obwalden1610514-41918
Schattdorf1210406-32629
Sassariente1010316-211725
Küssnacht Weggis910307-9928
Rothenburg810226-51639
INSEMA69207-111424
Aegeri310037-71236