Il Lugano di mister Manzo si laurea campione d’inverno, bianconeri premiati dalla speciale classifica fair play.

Il Lugano batte il Chiasso 2-0 e lo raggiunge in cima alla classifica. Le due squadre ticinesi sono state protagoniste di una fantastica prima parte di stagione, mettendo in fila tutte le avversarie e chiudendo il girone autunnale appaiate al primo posto con 28 punti ciascuna. Ma il titolo di campione d’inverno va ai bianconeri di mister Andrea Manzo, meglio posizionati nella speciale classifica fair play con 5 penalità contro le 22 del Chiasso. «Sono davvero molto contento che la squadra abbia chiuso così bene il girone autunnale – confessa mister Andrea Manzo del Lugano – soprattutto per i miei ragazzi che si sono sempre allenati bene e impegnati al massimo. Al di là del risultato finale, che lascia il tempo che trova, è la crescita dei giocatori l’aspetto a cui tengo di più. In questo senso al Lugano abbiamo un progetto condiviso con tutto il settore giovanile (e non solo), che va oltre alla singola sconfitta o alla vittoria. Vincere fa sempre piacere, ma vedere i ragazzi che stanno crescendo bene e che forse un giorno potranno avere un futuro nel calcio dà ancora maggiori soddisfazioni».

Una vittoria al fotofinish quella del Lugano, che per festeggiare il primo posto aveva a disposizione un solo risultato nello scontro diretto di domenica contro il Chiasso, e così è stato: 2-0 firmato da Seferaj e Verdino. Bene, anzi benissimo, anche il Chiasso: capace di lottare per il primato sino alla fine e di colmare quel gap tra rossoblù e Lugano che a inizio stagione era il primo obiettivo di mister Dario Rota: «L’ho detto sin da inizio anno, per noi era importante raggiungere la consapevolezza di poter giocare alla pari sia contro il Lugano che contro il Bellinzona, che per me erano un gradino sopra a tutte le altre squadre. Ai miei ragazzi faccio davvero tantissimi complimenti, per la serietà, la determinazione, la crescita che mi hanno dimostrato in questa prima parte di stagione. Forse l’unico neo della partita persa contro il Lugano è stata l’eccessiva tensione, ma davvero devo sforzarmi a trovare un difetto perché vorrei soltanto complimentarmi con tutti loro».

Nell’ultimo weekend si è anche giocato il recupero tra Losone e Schattdorf, con quest’ultimi che si sono salvati grazie al successo per 2-1 proprio contro i ticinesi. Ancora rinviata invece la sfida tra Bellinzona e Rothenburg.

COCA COLA Allievi A – VERDETTI

Campione d’inverno: Lugano (28 punti, 5 pt penalità fair play).

Secondo classificata: Chiasso (28 punti, 22 pt penalità fair play).

Terza classificata: Bellinzona (21 punti, 16 pt penalità fair play).

Le altre squadre ticinesi: Taverne (6° posto) e Losone (8° posto) salve.

Retrocesse negli Allievi A: Team Kickers (11° posto) e Altdorf (12° posto).

Potrebbero interessarti anche queste notizie: