ccjlb-chiassoMENDRISIO – Meritata vittoria del Chiasso nel derby momò che ha portato molti curiosi sugli spalti del centrale dell’Adorna. La terza partita casalinga del Mendrisio è coincisa con un’altra sconfitta e tutte le tre partite giocate in casa sono state interpretate allo stesso modo da una squadra che per quanto fatto vedere denota notevoli problemi di organico. Molto meglio il Chiasso dell’ex Valsecchi che nel complesso ha saputo cogliere le debolezze del suo avversario anche oggi come nelle precedenti partite interne rivelatosi idoneo alla difficoltà della partita per non più di 7/11esimi.

Più completo il Chiasso (come avevamo già visto in altre partite della stagione), capace di rendersi protagonista coinvolgendo ciascun reparto ed arrivando per gradi in zona tiro: squadra completa anche di una panchina di buona qualità.

Mendrisio principalmente votato ai lanci lunghi sui quali però non è sembrata esserci collaborazione da parte di un reparto avanzato nel quale manca il peso di una prima punta di ruolo. Dopo aver colpito un palo clamoroso a metà del primo tempo, gli ospiti sono passati con merito in vantaggio con Ippolito che dai sedici metri è stato preciso nel mettere in rete di piatto una terza consecutiva respinta del portiere Buggin (costretto ad uscire per infortunio) con centrocampo e difesa locali immobili ad assistere al tiro al bersaglio.

Del tutto casuale il pareggio del Mendrisio firmato in mischia da Galli sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Le due reti che hanno deciso la partita le hanno segnate nello spazio di un quarto d’ora Vicario e Tedde che in maniera identica si sono ritrovati tutti soli davanti al portiere Oberti con la complicità di un Mendrisio tatticamente in barca. Da calcio d’angolo il goal della speranza che per il Mendrisio è stato messo a segno di testa da Hofmann.

Finale senza sussulti con il Chiasso a sfiorare il 2-4 e con il Mendrisio che ha chiuso la propria prestazione senza aver calciato nello specchio della porta su azione in oltre novanta minuti. In classifica il Chiasso si è messo in salvo da spiacevoli sorprese. Per il Mendrisio che deve ancora giocare contro le prime tre della classifica la salvezza passerà probabilmente dai confronti diretti con Rontal e Sempachersee.