Vladimir Weiss – © Keystone/Gian Ehrenzeller/bote.ch

Oramai eliminata dalla corsa a uno dei primi due posti nel girone di qualificazione alla prossima edizione dei Campionati Europei, la Georgia scenderà sul terreno sangallese del Kybunpark per l’onore

La selezione guidata dallo slovacco Vladimir Weiss è giunta in Svizzera con alcuni problemi di formazione, tra assenti per infortunio ed elementi di diversa caratura rispetto ai contendenti di serata.

Nelle dichiarazioni del pre-gara, il ct «ospite» ha asserito, molto onestamente, che «noi non abbiamo 100 calciatori dello stesso livello. I nostri giocatori militano in squadra di metà classifica in Grecia o in Kazakistan. Il nostro reparto offensivo fa parecchia fatica a segnare [7 reti in altrettanti incontri, di cui 6 tra andata e ritorno contro Gibilterra…, ndr]. Perciò, è proprio là davanti che dovremo dar fondo a tutte le nostre forze».