Appena venuto a conoscenza del viaggio che sarà costretto a effettuare con il gruppo di giocatori che convocherà, Vladimir Petković ha rilasciato le sue prime impressioni a riguardo, riportate dal sito web ufficiale della Federazione calcistica elvetica

«Il nostro gruppo è complicato, ma fattibile. Vedo l’Italia come chiara favorita, non solo per il fatto che hanno conquistato dieci vittorie su dieci nel cammino di qualificazione, ma anche perché avrà il vantaggio di giocare tutte e tre le partite a Roma. Roberto Mancini può contare su una squadra giovane e affiatata che sta implementando una forte mentalità. La Turchia ha passato un cambio generazionale ed è una formazione con molto carattere e passione. Il Galles era una delle avversarie più forti nella quarta urna, una compagine con molto temperamento e che ha tra le sue fila elementi che giostrano in grandi società come Aaron Ramsey (Juventus). I lunghi viaggi tra Baku e Roma sono una grande sfida logistica. Non devono però essere presi come una scusa. Una vittoria all’esordio ci darebbe morale per il proseguimento del torneo».