Nuovo Progetto Chiasso

E cosi ecco il nuovo cambio di proprietà o comunque di azionista di maggioranza per il Chiasso.

Alla domanda cosa cambia di certo ora non è possibile rispondere. Si spera naturalmente che ci siano miglioramenti, che si possa fare comunque meglio di prima, o che si possa andare in Super League? Tutto da vedere, da verificare, in ogni caso lasciamo lavorare questi signori.

Spero tanto di non leggere o sentire questo è l’anno ZERO, adesso si parte. Ogni anno è un anno ZERO! E non succede niente o quasi niente. E ogni volta che arrivano questi cambiamenti si spera sempre che arrivi una bella ondata di innovazioni, di quelle fatte con la testa e non solo con i soldi. La crescita di ogni azienda avviene passo dopo passo, non è possibile da 0 a 100 in un colpo solo e non me lo sto inventando io in questo momento.

Di sicuro siamo tutti curiosi di cosa può portare una simile novità, lo eravamo anche qualche anno fa con Cogliandro. Vedremo.

In ogni caso penso che per il Chiasso non sia l’anno zero, ma almeno l’anno 1, mettiamola cosi. Il lavoro fatto sino ad ora sta portando i suoi frutti, la squadra va meglio dello scorso anno, i ragazzi sono giovani, si vede un bel gioco, si paga qualcosa con l’inesperienza ma ci sta (senza esagerare…).

Dunque chi arriva ora non ha di certo la strada spianata, ma un certo lavoro è stato fatto, eccome. E come ticinesi avere un’altra squadra protagonista di un bel campionato, magari di Super, sarebbe davvero un bel sogno. Utopia? Non credo.

Auguriamo a questi signori di fare non un buon lavoro, ma un OTTIMO lavoro, per la storia della società, per il suoi tifosi, per tutti i ragazzi che credono in questa squadra e perchè no, anche per il Ticino.

Quello che è certo, signori, che vi siete presi una bella responsabilità. IN BOCCA AL LUPO!

 

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS