Nonostante la buona partenza nella “Contempo Cup”, il Riva è ancora alla ricerca delle giuste soluzioni per affrontare al meglio la seconda parte del campionato.

La squadra di Stefano Lippmann – pur a ranghi ridotti – si è ben disimpegnata nella prima edizione del torneo indoor organizzato dal FC Rancate. Senza sconfitte nella fase preliminare, il Riva non ha giocato la finale soltanto in virtù della differenza reti, ma ha comunque concluso il torneo al terzo posto.

Sono poi iniziate la partite amichevoli che in realtà hanno messo a nudo qualche problema di troppo nella gestione della fase difensiva ed in particolar modo sulle verticalizzazioni avversarie.

Allenamenti sulla pista, oppure in spazi di ridotte dimensioni, non sono completamente allenanti ed in attesa di poter tornare sul campo, è anche normale dover constatare qualche passaggio a vuoto. Il primo test ad Arzo contro il Rancate si è concluso con una sconfitta, ma con il conforto di un buon primo tempo. A Maroggia – su campo in condizioni precarie – la prestazione è stata poco valutabile, ma comunque non positiva. Il Riva ha avuto la possibilità di gestire la partita dopo essere passato in vantaggio, ma la squadra è crollata gradualmente prima di metterci un po’ più di grinta e corsa nella fase finale della ripresa.

I prossimi impegni dovrebbero essere quelli del 16 febbraio con il Coldrerio (Bizzarone/Italia) e del 21 al “San Giorgio” contro il Villa Luganese.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS

Anche questi articoli potrebbero interessarti: