Qual è il tuo mito calcistico Fede?
Ronaldo Luís Nazário da Lima.

Qual è la tua squadra del cuore?
Lugano e Juventus…ho il cuore bianconero!

Dove hai tirato i primi calci al pallone?
Nella scuola calcio del Rapid Lugano.

Quali allenatori ti hanno dato di più e ricordi con più piacere?
Difficile dirlo, ho bellissimi ricordi di tutti. Se dovessi davvero scegliere, direi Demis Fumasoli, il quale mi ha trasmesso l’etica del duro lavoro, sul campo chiaramente [ride]. Potrei menzionare anche l’amico Andrea Parini, che è riuscito a trasmettermi la passione e la giusta mentalità di non “mollare” mai.

Quali sono stati i giocatori più forti con cui hai giocato?
Ho avuto l’enorme fortuna di condividere lo spogliatoio con giocatori veramente forti! Tra i più forti ricordo Ivo Wenger, Michele “Shaka” Rezzonico, Sacha Cattelan, Paolo Brenna, Andrea Ghirlanda e Denis Guerra.

Cosa non ti piace di te?
La costanza: odio non riuscire a dare sempre il 100%.

Qual è la tua migliore qualità?
Preferisco siano gli altri a giudicare le mie qualità. Forse la voglia di lottare, di lavorare e di mettermi al servizio completo della squadra?

…e il tuo peggior difetto?
Diciamo che tecnicamente non sono un genio.

Come vivi il pre-partita?
A poche ore dalla partita adoro ascoltare buona musica.

Qual è il più grande successo calcistico che hai ottenuto?
Non ne ho avuti molti. La vittoria del campionato allievi C Champions e la conseguente partecipazione alla “coppa Nike”, sono forse stati i miei successi più grandi.

…e il tuo più grande successo nella vita?
Avere un’azienda mia e aver la possibilità di farla crescere per garantirmi un futuro.

Perché FC AGNO?
Per prima cosa siamo un grande gruppo di amici! Penso che a questi livelli sia la cosa più importante.
Inoltre, si tratta di un progetto sano, ponderato e ben strutturato.

Qual è il compagno più forte?
Rispondo con due nomi: Dario Larrosa, forse il giocatore piu forte con il quale abbia mai giocato. È un onore condividere lo spogliatoio con lui. Daniele Zuccaro, grandissimo esempio di umiltà e sacrificio!

…quello più intelligente?
Marco Baroni, un grande esempio dentro e fuori dal campo.

e …quello più simpatico?
Difficilissimo scegliere.. ma dico il Tandem Christian “Kish” Rossi – Stefano ”Tete” Pongelli: con loro ho condiviso e condivido tuttora grandissime avventure, in campo ma soprattutto fuori…

Qual è l’obiettivo concreto che ti prefiggi di raggiungere con il FC AGNO in questa stagione?
Sogno di vincere la Coppa Ticino!

…e il tuo obiettivo personale?
Avere una famiglia e proseguire nel migliore dei modi con la mia attività.

Sei soddisfatto sinora?
Si, assolutamente!

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp