Lo scorso fine settimana il Football Femminile Lugano 1976 è stato costretto a intraprendere la trasferta di Lucerna senza le calciatrici che, all’inizio dell’estate, avevano sorvolato l’Oceano Atlantico nella speranza di riuscire a giocare e, nel contempo, proseguire gli studi nel Vecchio Continente

L’8-0 con cui la squadra confederata si è sbarazzata delle sottocenerine non può far testo in una situazione paradossale e impensabile solamente alcune settimane or sono. Dal sogno, diventato realtà, di disputare i due incontri di UEFA Women’s Champions League con il Manchester City, con conseguenti elogi da parte di tutti, alla decisione di togliere la voglia, nel vero senso della parola, di credere ancora nelle istituzioni.

D’accordo, ci sono delle regole ben precise e la SEM (Segreteria di Stato per la Migrazione) ha fatto le sue valutazioni, un motivo precisa dovrà pur esserci. Ma come mai si è arrivati a questa situazione a metà ottobre, nel bel mezzo di un campionato iniziato in maniera negativa e che rischia di essere ancor più compromesso dopo queste decisioni? Solamente il futuro ce lo dirà. Fatto sta, tuttavia, che si raccontano tante belle storie, il cui punto centrale è quello di avvicinare le ragazzine al mondo del pallone, e poi si crea un motivo «ad hoc» per sfiduciare il movimento intero.

Per l’ASF (Associazione Svizzera di Football) e FTC (Federazione Ticinese di Calcio) lo statuto per la massima serie del pallone femminile è quello di «Lega Amatoriale», mentre la SEM non fa distinzioni tra calcio maschile e femminile, mettendo i due universi sullo stesso piano. In queste condizioni si scoraggiano le ragazze che intendono dare un calcio al pallone per puro divertimento (come accade all’FF Lugano 1976), e non per professionismo, a lasciar perdere il tutto ancor prima di iniziare l’attività. Così, la storia potrebbe tramutarsi in una sconfitta ben più pesante di una semplice patita sul campo. A certe condizioni, la sparizione della squadra femminile bianconera non è affatto da escludere. Tutti perdono e nessuno ci guadagna. Oppure no?