Sabato 25 maggio a Losone, si è disputato il campionato svizzero futsal per sordi in cui ha preso parte la squadra ticinese, United Deaf Club che è composta da:

 

In piedi: Ajetaj A. (allenatore), De Vito F. (capitano), Sciuchetti R., Bertolami A., Rivaroli L, Konyev V. (vice-allenatore)

In accosciati; Krasnici A., Agnello R., Dias M.

Le squadre partecipanti sono state 3. Ogni squadra può tesserare per regolamento dalla federazione svizzera un solo giocatore udente.

La prima partita contro la squadra giovane, Berna, che si sono messi bene in campo ma alla fine si sono arresi con il risultato di 2 a 0 a favore dei ticinesi.

La seconda partita è stata giocata contro i campioni uscenti, Aarau: lo United ha saputo tenere in mano la partita e alla fine ha vinto per 3-0.

La terza partita al girone di ritorno gli argoviesi, già eliminati, volevano fare una partita d’onore ma lo United, vince ancora per 3-2 e va in finale.

La quarta e ultima partita del girone le aquile ticinesi battono ancora contro i bernesi, sorpresa del torneo, con il stesso risultato di andata (2-0).

Nella finale, si ritrova a confronto con il Berna.

Lo United trova subito il gol e dilaga fino al primo tempo con un bel risultato di 6-2 mentre nel secondo tempo all’inizio i ticinesi hanno sofferto ma trovano ancora altri gol e vanno a valanga (risultato finale; 14-4).

Cannonieri della squadra:

11 Dias

7 Krasnici

3 Agnello

1 De Vito

1 Rivaroli

1 Sciuchetti

Interviste:

Mister Ajetaj

“Oggi la squadra ha giocato bene e soprattutto difeso bene, hanno dato oltre il limite rispetto a quello che pensavo quindi, per quanto che si sono espressi al campo, hanno meritatamente vinto lo scudetto. Comunque è il mio primo scudetto da allenatore, ne sono fiero di questi aquilotti.”

Vice-mister Konyev (nonchè vice-presidente United DC)

“Io avevo già la fiducia nella squadra quindi abbiamo raggiunto 2 obiettivi prefissati della società, vincere e partecipare alla prossima DCL (Champion’s League per sordi) a Milano nel gennaio 2020. In quest’occasione, io e la società ci impegneremo a fare un bel mercato per essere una squadra competitiva.”