Amir Abrashi sta disputando la sua quinta stagione tra le fila del Friburgo. A 29 anni, l’ex calciatore del Grasshopper ha rilasciato una dichiarazione ai microfoni dell’emittente nazionale SRF, in cui esprime la sua soddisfazione per la scelta fatta un lustro or sono

Il nazionale albanese racconta solo aspetti positivi riguardo la società per cui difende i colori. Un aspetto che la dice lunga sulla serenità che l’ambiente dà: «Non esiterei un secondo a ripetere ciò che ho fatto in passato. Qui hai la possibilità di imparare con la necessaria tranquillità, che viene data dal tecnico. Ai giovani ragazzi, qualora gli venisse proposto un trasferimento, consiglio di accettare questa chance. Se avessi avuto l’opportunità prima, ne avrei senza ombra di dubbio approfittato!».

Il quarto posto attuale dei bianconeri in 1. Bundesliga è una sorpresa per chi osserva dall’esterno. Ma con un progetto importante, e la fiducia riposta nei giovani elementi (come Luca Waldschmidt o Robin Koch), ecco che la situazione diventa più chiara: «Lo staff e la direzione del club lavorano in simbiosi per il bene della società e, di riflesso, della squadra. C’è un confronto costante sugli aspetti che si possono migliorare».