Ruben Vargas (a destra) – © FC Augsburg

Nella mattinata di lunedì l’Augsburg ha ufficializzato l’ingaggio, con contratto quinquennale, di Ruben Vargas. Ora, il 20enne talento offensivo rossocrociato spiega i motivi che lo hanno spinto a trasferirsi in Germania

In Baviera, il nazionale elvetico Under 21, verrà allenato dal vallesano Martin Schmidt, il quale ha giocato un ruolo importante nella sua scelta. Come conferma lui stesso in un’intervista rilasciata alla Luzerner Zeitung.

“Ho percepito la netta sensazione che la società mi voleva a tutti i costi. Una settimana prima dell’accordo, io e il mio procuratore Seppi Jost abbiamo incontrato Martin Schmidt a Berna. Ci siamo parlati per un paio d’ore e lui mi ha esposto le sue mansioni e ciò che poteva attendermi. Dopo questo colloquio, mi sono convinto che l’Augsburg fosse la squadra ideale per me”.

“Sicuramente ci sono ora delle persone che dicono che sarebbe stato meglio se fossi rimasto a Lucerna. Altre, invece, trovano ideale il momento per un cambiamento. Io ho dovuto ascoltare solamente me stesso. Per me, era giunto il momento giusto per un trasferimento”.

“Io e il mio procuratore abbiamo ricevuto una proposta decisiva dal direttore sportivo Remo Meyer, il quale ci ha riferito che non avrei dovuto accettare alcuna offerta proveniente dalla Svizzera [in particolare da Basilea e Young Boys, ndr]. Perciò, dovevo scegliere una destinazione estera”.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: