Léo Farine – © Neuchâtel Xamax FCS

Quest’estate, Léo Farine ha fatto ritorno a Neuchâtel dopo una stagione trascorsa all’ombra dei Castelli di Bellinzona con la maglia granata

E il destino ha voluto che proprio domani pomeriggio (calcio d’avvio alle ore 15:00 sul nuovo terreno del Comunale) il 23enne difensore centrale giurassiano ritrovi il Ticino e l’ACB, per cui ha disputato un campionato di Promotion League in prestito dal club neocastellano e contro cui si giocherà l’accesso agli ottavi di finale di Helvetia Coppa Svizzera.

Intervistato dal canale YouTube del sodalizio romando, il calciatore del reparto arretrato ha presentato la sfida che attende i suoi compagni. Ecco le sue sensazioni a riguardo della trasferta su suolo ticinese:

«Il Bellinzona è una squadra molto amata in Ticino. Ha avuto qualche difficoltà in passato, ma la passione dei tifosi non è mai mancata. In casa, ne giungono infatti almeno un migliaio ogni fine settimana e in più seguono il gruppo anche in trasferta. La scorsa stagione ho avuto l’opportunità di rimanere in Svizzera, conoscere una nuova lingua e un tipo di calcio un po’ differente, solido difensivamente e rapido in zona offensiva. Il loro obiettivo è tornare a respirare l’aria dei piani più alti e riuscire a conseguire una promozione in Challenge League prima e Super League poi. I tifosi lo vogliono e, con i giocatori che sono stati inseriti nel roster, hanno tutti i mezzi per raggiungere i loro scopi».

Potrebbero interessarti anche queste notizie: