Serata indimenticabile per i tifosi dello Zurigo.

La squadra di Uli Forte – sotto di due reti a meno di cinque minuti dal termine – si è qualificata alle semifinali di Coppa Svizzera per la seconda volta in tre anni battendo per 4-3 il Thun senza l’ausilio dei prolungamenti. Al Letzigrund, i bernesi sono passati subito in vantaggio con un colpo di tacco di Sorgic (5′) ed hanno raddoppiato con Simone Rapp a metà del primo tempo (24′). Nella ripresa sono arrivati prima il 2-1 di Koné con la complicità di Ruberto (51′) e poi il micidiale 3-1 ancora di Rapp (77′) che ha mandato nello sconforto il povero Yanick Brecher.  La squadra di Marc Schneider è completamente mancata nel bel mezzo degli anticipati festeggiamenti dei propri tifosi subendo in sequenza il 3-2 di Frey (86′), il 3-3 di Thelander in netto fuorigioco (90′) ed il definitivo 4-3 ancora di Frey con un tiro preciso passato tra una selva di gambe (93′).

Nell’altro quarto di finale il Basilea ha battuto per 2-1 il Lucerna grazie alla doppietta di capitan Lang (Foto CHalcio), evidentemente travolto dalla magia dell’entusiasmo. Il goal degli ospiti lo ha realizzato l’ex bianconero Pascal Schürpf che ha violato la rete dell’altro ex Lugano Mirko Salvi: giocatori di “epoche” differenti, ma entrambi legati al club ticinese.

La prima rete di Lang (un piattone da pochi metri senza alcun disturbo) non ha permesso al Basilea di vivere una serata semplice. Il capitano dei renani è stato involontario protagonista del pareggio lucernese deviando col tacco alle spalle dell’incolpevole Salvi un diagonale mancino del numero 11 Schürpf. Lo stesso Lang ha poi approfittato di un’uscita spericolata di Jonas Omlin per trovare l’angolino giusto anticipando una rete molto simile a quella che ha permesso a Frey di annientare il Thun.

Dopo il 2-1, il protagonista del quarto di finale giocato in un St.Jakob alla minima affluenza stagionale, è stato Mirko Salvi che ha ripetutamente salvato l’esiguo vantaggio.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS