Interessante articolo del Team Ticino sui giovani emergenti “diventati grandi”.

Il Ticino è piccolo, il bacino di giocatori da cui pescare limitato, eppure la passione per il calcio non manca e la presenza di giovani talenti calcistici neppure. Questo grazie anche al grande e professionale lavoro che si sta facendo nella formazione e in società come il Team Ticino.

Che i nostri giovani siano apprezzati e seguiti lo si è potuto notare anche durante queste settimane di trasferimenti. Sono infatti stati numerosi i trasferimenti di calciatori che hanno preso il volo verso lidi prestigiosi. Sia in Svizzera, sia fuori dai confini nazionali.

Ma vediamo dove si sono sistemati i nostri migliori talenti sotto i 21 anni (U21). Quale casa calcistica hanno trovato coloro che hanno le carte in regola per sfondare. Giocatori che, magari un giorno, potranno anche trovare un posto nella Nazionale maggiore.

L’ultimo caso è quello di Nikita Vlasenko (classe 2001) che dal Team Ticino si è trasferito alla Primavera della Juventus. Ma nelle scorse settimane anche Salah Aziz Binous (2000) è stato dato in prestito dal Lugano allo Zurigo così come Carlo Manicone (1998) è passato – sempre in prestito – dal Lugano al Chiasso. Sempre dalla città sul Ceresio, alla volta di Winterthur, è partito Eris Abedini (1998). Un altro giocatore del quale sentiremo parlare con ogni probabilità nei prossimi mesi è Ivan Facchin (2000). L’attaccante è tornato in Svizzera e più precisamente al Sion, dopo una parentesi al Genoa.

Già presente da inizio stagione a Chiasso è Stefano Guidotti (classe 99) che vuole dare il suo contributo alla squadra per salvarsi. Così come è a Chiasso il giovane portiere Thomas Candeloro (2000) anche lui, arrivato nella città sul confine la scorsa estate dal Benevento.

Sempre la scorsa estate vi è stato il trasferimento di Luca Tonelli (2000) dal Lugano al Lucerna. E restando in Svizzera è importante ricordare la presenza di Giotto Morandi (classe 99 e all’esordio in Super League qualche giorno fa) e Allan Arigoni (1998) in quel di Zurigo, sponda Grasshopper. Stessa squadra in cui milita il giovanissimo (classe 2002) Josip Brnic, anche lui parito dal Team Ticino a completare il contingente delle cavallette. Ricordiamo pure Merlin Hadzi (1998) che dopo la formazione al Team Ticino e una parentesi di 2 anni allo Young Boys ha trovato casa al Rapperswil in Challenge League.

Si sta facendo conoscere in Italia il difensore Simone Mazzoletti (2000) passato la scorsa estate dall’Udinese al Venezia. Sempre in Italia anche un altro ex Team Ticino, Aris Sörensen (2001), sta proseguendo la sua crescita nella Sampdoria.

E restando entro i confini cantonali come non ricordare la nutrita schiera di giovanissimi che con il loro entusiasmo stanno facendo crescere il Bellinzona. Basti pensare a Andre Pocas Ribero (99),  (2000), Mattia Schneeberger (2000), Siyar Doldur (2000) in prestito dal Sion ed i (2000).

Una bella squadra di giovani calciatori che tiene alto il nome del Canton Ticino e che come comune denominatore hanno la formazione al Team Ticino.

In bocca al lupo a tutti.