Totale punti nell’andata : 7. Risultato all’andata 7:1 per l’AS Tegna, totale giocatori disponibili 12, Totale assenti :8.
Queste erano le premesse della partita. La formazione titolare si presentava cosi : Centragolo in porta e in campo : Youssou, Cosar (capitano), Ceraja (17enne neo-tesserato), Minoggio (giocatore e vice-allenatore), Asllani, Sciarini (17 anni, in presito dal FC Locarno Allievi A), Gharib, Destici (18 anni, in prestito dal FC Locarno Allievi A), Zeitin (18 anni, secondo portiere e giocatore di ruolo, al suo debutto da titolare come giocatore di ruolo nella formazione inziale) e Kolev (al suo debutto nella formazione iniziale).
Sulla panchina Dimas Vedova, martoriato da infortunio e malessere, mentre l’allenatore principale, nuovo da inizio stagione, ha deciso di non piu’ giocare per motivi fisici.
I primi 20′ minuti l’AS Tegna tiene il possesso palla e tenta di andare in goal, ma il FC Aramaici, giocano con le posizioni e chiudono ogni buco, pericoloso solo il tiro di Luca Strozzi, che cerca il goal dell’ex.
Dopo alcuni cambi la squadra continua a crescere e si rimane su un soprendente 0:0 fino alla fine del primo tempo.
Diverse azioni da parte della formazione di casa, ma tutte fuori. Asllani colpisce un palo da distanza ravvicinata.
Nel secondo tempo si entra rilassati, con buoni auspici, ma complice un fallo commesso appena fuori dall’area.
Al 47′ Alan Perez DIez mette a segno una bellissima punizione direttamente in porta.
0:1. I nostri non fanno nemmeno in tempo a reagire che arriva immediatamente lo 0:2 con rete di Patrik Grasso.
In questo momento, Dimas Vedova, che era entrato nel primo tempo inizia a sentirsi peggio in panchina e getta la spugna e cosi rimaniamo in 11.
A questo punto la partita sembra precipitare come nell’andata verso il 1:7 o qualcosa del genere.
Al 58′ Daniel Gharib mette a segno un goal direttamente su punizione a raso terra, niente da fare per il portiere Carlo Pedroia che si butta dalla parte giusta ma il tiro e’ troppo forte.
1:2. E adesso ci crediamo. Al 66′ rete del pareggio dell’ottimo Samuele Sciarini che mette a segno il 2:2.
A questo punto si ritorna in parità.
Al 83′ minuto il giocatore Gabriele Badinotti mette a segno il 2:3 per il Tegna, e a 7 minuti dal 90′ la partita sembra proprio finita. Ma i due allentori in panchina, Antonio Akai e James Minoggio (ex giocatore dell’AS Tegna), non ci stanno e iniziano a urlare in campo che bisogna cercare almeno il pareggio in questi 7 minuti, Dopo nemmeno 60 secondi, sempre all’83’ minuto c’e’ una punizione da ottima posizione per noi tira Youssou Mbaye, il nostro giocatore senegalese con il piedino per le punizioni, parte un ottimo tiro : asta, linea di porta e asta e goal, bellissimo goal e siamo sul 3:3 a 6 minuti dal 90′ a questo punto tutta la squadra vuole i 3 punti e i due allenatori continuano ad urlare ai giocatori : “Vogliamo il 4:3 non ci basta il 3:3”.
Si arriva al 94′ le speranze iniziano a cadere, ma al 94′ bel goal del nostro bomber albanese Fadil “Adi” Asllani che mette a segno il 4:3 nell’ultimo minuto di gioco. Si gioca ancora fino al 95 ma non arrivano altri goal.
FC Aramaici- AS Tegna 4:3. Risultato a sorpresa ma mica tanto nell’andata abbiamo fatto 1 vittoria, 3 pareggi e 1 sconfitta. Tra cui un ottimo 1:1 ottenuto contro l’AS Pollegio la settimana prima con James Minoggio in panchina come allenatore e Antonio Akai in campo come difensore.
Ottimi risultati ottenuti grazie alla costituzione di un comitato, di un team Manager (sempre James Minoggio) che ha tesserato 13 nuovi giocatori di 3 allenatori (2 allenatori e un assistente allenatorie, Matay Hobil, oggi assente) e chiaramente della squadra che si impegna e gioca molto bene.
FORZA SURYOYE.
Le pagelle : 12 giocatori : a tutti un sincero 10, niente da dire. Tutti bravissimi compresi i due allenatori presenti.
Per maggiori informazioni seguiteci su facebook : FC Aramaici – Suyoye e’ il nome della pagina.

AJ

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

5L-1: Porza, confessioni di un presidente…squadra,... Smaltita l’amara retrocessione dell’anno scorso, oggi il Porza può ancora sognare in grande, merito di una società che trasuda di devozione, passi...
5L-1: Villa Luganese, il presidente Galeri tra imp... Solo l’anno scorso il Villa Luganese aveva raggiunto la finale di Coppa (Quinta Lega), in questa stagione invece i bianconeri si sono dovuti scont...
5L-2: Gnosca, mercato ancora fermo e un presidente... La squadra di mister Bernardazzi è prima in classifica grazie soprattutto a tanta solidità difensiva, poi davanti c’è Gianluca Cianci che la butta d...
5L-1: Melide, grande gruppo nonostante i risultati... La vittoria contro lo Stabio è stato il giusto premio per chi non si è mai arreso, anche nei momenti più bui e complicati  Una prima metà di ...
5L-2: Rapid Bironico, 4 nuovi arrivi e tanta vogli... In crisi nella parte finale del girone di andata, il Rapid Bironico non ha intenzione di gettare la spugna, mister Consolazio ci crede, per la pro...
5L-3: Tegna, il presidente Titocci “che spettacolo... Dopo tanti anni di sofferenza, in questa stagione il Tegna sta provando a gettare solide basi per il futuro, mister Vincenzo Gennarino ha portato ...
5L-1: Sessa, il presidente Beti “con Mischa Buhler... Prima parte di stagione abbastanza positiva per il Sessa che, nonostante qualche punto lasciato per strada, sta lavorando bene per costruire solid...
5L-2: Bodio, mister Brugnetti “c’è da cambiare men... Ultimo posto in classifica con un solo punto, il girone di andata del Bodio è da dimenticare in fretta, bisogna ripartire dall’atteggiamento avuto...
5L-1: Rovio, il presidente Gysin “è finita la faid... Il Rovio, secondo in classifica a -1 dalla vetta, ha tutte le carte in regola per puntare alla promozione. Storicamente, i biancorossi, nel girone...
5L-2: Isone, il presidente Beltrami “ogni singolo ... L’Isone, insieme alla capolista Gnosca e al Lodrino, è la squadra meno battuta del girone. Qualche pareggio di troppo ha allontanato la vetta, ma ...