Puntata 2, analizziamo le cause nel post-esonero.

Siamo stati esonerati, ora vediamo quali potrebbero essere i punti cruciali per quanto riguarda la squadra:

  • La squadra aveva un rendimento in linea con le aspettative societarie? Se si ovviamente i problemi saranno stati altri. Se no: perché questo è avvenuto?
  • I giocatori non erano all’altezza della categoria?
  • Come sono venuti i punti fatti?
  • Come sono venuti i goal subiti?
  • Ho fatto un’analisi costante di questi aspetti cercando di trovare il progetto tattico più adatto al materiale umano a disposizione?
  • La società e la piazza erano in grado di “pazientare” su un progetto tattico ben preciso? O serviva più elasticità da parte mia?
  • C’erano infortuni importanti che hanno influito notevolmente sul rendimento dell’ultimo periodo? Gli infortuni da cosa sono dipesi?

Ora guardiamo i punti cruciali della mia comunicazione:

  • Lo staff tecnico era formato da uomini “miei” o da persone legate alla società? Nel secondo caso le ho conosciute a dovere? Le ho coinvolte? Ho dato loro le giuste gratificazioni professionali? Ho instaurato con loro un dialogo costruttivo?
  • Che idea aveva lo spogliatoio di me? Ho letto abbastanza bene il linguaggio non verbale, alcune frasi colte ogni tanto, l’intervento di qualche “gregario”? Sentivo in pugno la situazione o c’erano silenzi troppo prolungati, facce assenti… O addirittura qualcuno che chiaramente era in polemica con me? Avevo notato qualche giocatore sotto-rendimento senza motivo? Gli ho parlato a dovere? Ho ascoltato? Ho saputo ascoltare (vale a dire guardare negli occhi e ascoltare con presenza)?
  • Il mio linguaggio è stato comprensibile? La mia comunicazione ha trasmesso valori? Il direttore sportivo mi sosteneva? Ho avuto dei diverbi con lui? C’era confronto tecnico?
  • Il presidente parlava direttamente con me o usava il filtro del direttore sportivo? Quando parlava con me, come si rapportava? Che tipo di risposte gli ho dato? C’erano altri soci che potevano influire sulle scelte? Li ho trascurati o li ho coinvolti? Ho avuto battibecchi durante la gara? Fuori dal campo?
  • Ho sempre tenuto presente l’obiettivo societario? Non mi sono lasciato “accecare” dalla voglia di risultato? Ho valorizzato come mi è stato chiesto il parco giocatori più giovane? Come ho trattato i tesserati di proprietà? Ho adeguato il progetto tattico all’eventuale cambio di programmi-obiettivo?
  • Ho avuto comportamenti sempre rispettosi dei tesserati e dei componenti della società? Ho avuto atteggiamenti limite che possano aver leso l’immagine mia o soprattutto della società?
  • Usavo troppo spesso “io” o parlavo con il “noi”? Ero abbastanza umile? Sono stato coerente con le mie parole (e con il mio linguaggio non verbale)?

A prescindere da quello che è successo facciamo un piccolo esame di coscienza su di noi mister e vediamo in cosa siamo riusciti meglio e in cosa dobbiamo lavorare ancora per migliorarci. Possiamo anche copiare e/o stampare queste domande e darci delle risposte, vale anche per chi non è ancora stato esonerato!!!

Nella prossima puntata parlaremo di come prevenire un esonero.

Per restare sempre informato delle puntate e di ogni nostra notizia ti consigliamo di scaricare Telegram, vai a questo link https://t.me/Chalcio/