Al termine del secondo allenamento di giornata del Lugano, il tecnico Fabio Celestini si è concesso ai nostri microfoni, spiegando il suo punto di vista riguardo, in particolare, il nulla di fatto circa il cambiamento della proprietà

“Sono felice, perché la lunga trattativa è finita. Al nostro interno non abbiamo mai sofferto questa situazione, né al termine della scorsa stagione, né tantomeno ora. Abbiamo sempre pensato al nostro lavoro sul campo. Ciò che ci rallegra è, d’ora in poi, pensare solo ed esclusivamente al campo”.

“Non posso negare di essere contento che sia rimasto Renzetti. Ho sempre detto che sono arrivato grazie a lui, cercando di ripagare la sua fiducia. È stato un matrimonio di otto mesi felice. Ora, ho due anni davanti a me per ripagarlo ulteriormente”.

“Noi abbiamo lavorato come se nulla fosse accaduto. Eravamo pronti a qualsiasi eventualità. Tra di noi non c’è stata alcuna discussione. Mi ricordo che, negli ultimi giorni della scorsa annata, mi sono confrontato con i giocatori più esperti. A loro ho chiesto se questa situazione poteva destabilizzarli. La risposta è stata che non avevano intenzione di parlare della vendita della società. Noi siamo pagati per fare al meglio il nostro lavoro”.

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Un addio molto, molto particolare Un bel messaggio di saluto da parte del FC Morbio al proprio capitano Maggioni. Ciao grande Capitano. Tutto il popolo morbiense si unisce ...
RSL, venerdì prenderà avvio la nuova stagione con ... Venerdì 19 luglio 2019 la Raiffeisen Super League inizierà il suo ciclo di partite ufficiali con lo scontro che metterà di fronte Sion e Basilea La...
Servette, anche Alain Geiger si accoda ai colleghi... Alain Geiger - © Keystone/Martial Trezzini/lenouvelliste.ch In un'intervista rilasciata alla NZZ am Sonntag il tecnico del Servette Alain Geiger h...
Chiasso, continua il rafforzamento della rosa: dal... Merlin Hadzi - © FC Chiasso A poco meno di una settimana dall'inizio del nuovo campionato, il Chiasso ha ufficialmente annunciato di essersi assic...
Lugano, l’analisi post-Inter: a preoccupare ... La partita con l'Inter, valida per la Casinò Lugano Cup 2019, ha mostrato un Lugano tanto, forse troppo, rispettoso del più blasonato avversario, ch...
Aarau, il ds Sandro Burki: «A Oberstaufen potremo ... Sandro Burki (a destra), direttore sportivo bianconero, con il tecnico Patrick Rahmen - © FC Aarau Ieri a mezzogiorno l'Aarau, come riporta il sit...
Lugano, la certezza che si sta dimostrando tale ri... Già lo si era notato nel corso del girone di ritorno della passata stagione. In questo pre-campionato se ne è avuta la certezza: Noam Baumann è un e...
Amichevoli, il debutto di Valon Behrami non cambia... © Everton FC Impegnato nell'ultimo test pre-stagionale, il Sion ha collezionato il quinto pareggio in altrettante partite Di questi, ben quattro ...
Casinò Lugano Cup, mister Fabio Celestini: «Mi sar... Nonostante ci sia sempre qualcosa da migliorare, il tecnico bianconero Fabio Celestini vede il bicchiere mezzo pieno al termine della sfida amichevo...
Casinò Lugano Cup, il Lugano è troppo rispettoso (... L'edizione 2019 della Casinò Lugano Cup viene conquistata dall'Inter, che supera il Lugano 2-1 Nonostante la differenza di condizione atletica, i n...