Il giorno dopo il primo allenamento e la presentazione del nuovo acquisto, l’attaccante austriaco Marc Janko, i ragazzi bianconeri sono tornati in campo per la seconda seduta della settimana

Una novità di rilievo riguarda la squadra: il terzino sinistro Fabio Daprelà non ha partecipato alla sessione odierna, limitandosi a esercizi di fisioterapia. Un suo impiego nell’importante match di sabato contro il Sion è, oggigiorno, in dubbio.

Per questo motivo, mister Pierluigi Tami e il suo staff hanno varato un’alternativa, che all’interno del rettangolo verde si traduce in un possibile cambio di modulo. Così, stamane – a seguito dell’inizio comune in palestra – ci si è concentrati in particolar modo sulla fase difensiva. Il tecnico bianconero ha già dichiarato in passato che il gruppo è pronto a disputare i vari incontri cambiando pelle. Contro i vallesani dovrebbe avvenire proprio questo, con i ticinesi che dovrebbero proporre una difesa a quattro, con i soliti Fulvio Sulmoni e Vladimir Golemic al centro, mentre all’esterno le alternative rispondono ai nomi di Dragan Mihajlovic, Stanley Amuzie ed Eloge Yao. Nello specifico, i componenti del reparto arretrato cercavano di contrastare le azioni offensive messe in atto dai loro dirimpettai dell’attacco.

All’allenamento di questa mattina seguirà un test amichevole, che avrà luogo stasera alle ore 19:00 sul Campo B2 dello Stadio di Cornaredo: avversario dei sottocenerini la formazione del Minusio, che milita nel campionato di Seconda Lega Regionale.